NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Il disordine aiuta a vivere meglio

Il disordine aiuta a vivere meglio

Il disordine aiuta a vivere meglio

da in Psicologia
Ultimo aggiornamento:

    il disordine aiuta a vivere meglio

    Il disordine aiuta a vivere meglio. In particolare proprio una casa disordinata aiuta ad affrontare meglio le difficoltà della vita. E’ inutile che ti affanni a chiudere i cassetti e a mettere i vestiti al loro posto. Uno studio, i cui risultati sono stati pubblicati sul Journal of consumer research, è giunto alla conclusione che il caos ci dà una mano per reagire positivamente alle situazioni complesse. Impara a lasciare i tuoi oggetti sparsi qua e là, spargi le tue scarpe per la stanza e ti sentirai sicuramente meglio!

    Gli studiosi hanno osservato le reazioni di un gruppo di persone di fronte al disordine. Alcune non mostravano nessuna preoccupazione, mentre altre erano animate dal desiderio di rimettere tutto a posto. I ricercatori hanno spiegato che i più ordinati hanno dei veri e propri criteri di classificazione, mettendo ogni cosa in un determinato luogo. Se per caso queste regole vengono disobbedite, alcuni individui riescono a reagire modificando le loro regole personali e sopportando la situazione.

    Mettere in ordine, come hanno spiegato gli esperti, significa dare un senso alle cose, costruire dei confini simbolici, tracciare le linee guida dell’ambiente in cui si vive e in cui si svolgono le nostre interazioni con gli altri.

    Quando pensiamo a dove mettere gli oggetti, spostandoli da un luogo all’altro, automaticamente finiamo con il dare un senso alle cose.

    Eppure può capitare che la nostra casa sia in disordine, proprio come la nostra giornata. Di fronte a questo disordine, alcune persone sono capaci di non provare ansia e questo indica che sono in grado di reagire senza preoccupazioni anche alle situazioni più difficili che si possono ritrovare ad affrontare.

    315

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Psicologia
    PIÙ POPOLARI