Il diabete in piazza

da , il

    Diabete

    Quest’anno per la prima volta in Italia sara’ celebrata la “Giornata Mondiale dei malati di diabete”, riconosciuta a livello Internazionale. La data ufficiale della giornata e’ quella del 14 novembre del 2007, anche se in realta’ nelle piazze italiane si terranno delgi eventi finalizzati alla raccolta di fondi, alla sensibilizzazione sulla malattia e alla effettuazione di screening gratuiti anche nei giorni del 10 e dell’ 11 novembre prossimi.

    Le Associazioni che stanno promuovendo gli eventi in piazza dei prossimi giorni hanno previsto delle postazioni di screening della glicemia, delle postazioni di controllo della pressione sanguigna e delle postazioni di verifica del peso forma. Insieme a queste brevi operazioni di controllo e di analisi sara’ possibile usufruire delle consulenze dei tecini e degli infermieri professionali che saranno in loco nelle postazioni per avere informazioni sulla malattia.

    Il diabete e’ attualmente una delle malattie piu’ diffuse al mondo dopo le malattie cardiache e le malattie respiratorie e secondo i dati diffusi dall’Unione Europea sono piu’ di 10 milioni le persone che convivono quotidianamente con questa disfunzione metabolica, che puo’ essere ereditaria o non ereditaria.

    “Il tema di quest’anno – ha comunicato l’Associazione Diabete Italia - è il “Diabete nei bambini e negli adolescenti” e saranno distribuiti quindi dei materiali relativi a questo tipo di patologia, insieme ai materiali di informazione di interesse generale. Nei casi di malattia diabetica che insorge nella maturita’ infatti e’ spesso intervenendo sulle abitudini alimentari che si puo’ attenuare il male, ma cosi’ non e’ invece nei casi di diabete che insorge nell’infanzia e nell’adolescenza.

    Per i giovani che convivono col diabete l’unica soluzione conosciuta al momento e’ quella che prevede la cura con l’insulina, e non si deve dimenticare che il diabete porta con se’ numerose altre patologie correlate, che sono conseguenza diretta della disfunzione metabolica e che a sua volta causano numerosi disturbi.