Il diabete è in aumento fra i giovani

Il diabete è in aumento fra i giovani

Il diabete, soprattutto quello di tipo 2 si sta diffondendo con numeri sempre più preoccupanti tra i giovani, complici sedentarietà e dieta scorretta: ecco la fotografia fatta dagli annali AMD 2010

da in Diabete, Giovani, Malattie, News Salute
Ultimo aggiornamento:

    Diabete in aumento tra i giovani

    Il diabete è una malattia grave, una realtà per molti, troppi giovani e le percentuali di incidenze nella fasce più giovani della popolazione, sembra in costante crescita. Molti i fattori che concorrono a incrementare la diffusione della patologia tra la popolazione di giovani e giovanissimi, come hanno evidenziato gli esperti diabetologi italiani, negli Annali AMD 2010, il rapporto nazionale sulla qualità dell’assistenza offerta nei centri di diabetologia, redatto ogni anno dall’Associazione Medici Diabetologi, AMD.

    I primi imputati, condannati senza appello, con sentenza definitiva, quando si tratta di diffusione del diabete tra i giovani, sono gli stili di vita: sono proprio le abitudini quotidiane scorrette, dall’alimentazione fino alla sedentarietà, a favorire la comparsa della malattia e l’aumento delle percentuali di incidenza.

    I dati emersi restituiscono una fotografia preoccupante della situazione italiana: il 56,6% dei diabetici ha oltre 65 anni, il 35,4% tra 45 e 65, ma l’8% è sotto i 45 anni e ben il 18,8% non ha ancora compiuto i 55; in due casi su tre il diabete di tipo 2 si associa a condizioni di obesità.

    Numeri poco rassicuranti, ma non solo, dagli Annali AMD sono emerse anche alcune percentuali positive: più del 90% dei soggetti diabetici italiani effettua, almeno una volta l’anno, la misurazione dell’emoglobina glicosata, e il livello complessivo di controllo della patologia è buona, così come è stata promossa la qualità dell’assistenza fornita ai malati di diabete presso i centri e le strutture italiane.


    Alcuni elementi positivi ci sono, ma anche questi possono ulteriormente migliorare, per garantire alle persone affette da diabete, di tipo 1 e 2, la miglior assistenza e il supporto terapeutico più efficienti disponibili.

    337

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN DiabeteGiovaniMalattieNews Salute
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI