Ictus: rischio maggiore a causa della vitamina E?

Ictus: rischio maggiore a causa della vitamina E?

Una recente ricerca ha messo in evidenza che l'assunzione di integratori di vitamina E potrebbe determinare un leggero aumento del rischio di incorrere in un ictus emorragico

da in Ictus, Integratori, Malattie, News Salute, Ricerca Medica, Vitamina E
Ultimo aggiornamento:

    ictus vitamina e

    Forse esiste una correlazione fra rischio di ictus e vitamina E. In particolare il problema sarebbe rappresentato dai supplementi vitaminici costituiti dagli integratori di vitamina E. A sottolineare tutto ciò sono stati i ricercatori della Harvard Medical School di Boston e dell’INSERM di Parigi, con uno studio, i cui risultati sono stati pubblicati sul “British Medical Journal”.

    Gli studiosi hanno preso in considerazione circa 119.000 individui, arrivando così a scoprire che l’assunzione di integratori di vitamina E aumentano del 22% il rischio di incorrere nell’ictus emorragico. Secondo gli esperti quindi si dovrebbe puntare essenzialmente sulla prevenzione. In questi termini la prevenzione dell’ictus si potrebbe basare anche su una passeggiata. Movimento e corretta alimentazione sono fondamentali.

    Gli studiosi hanno infatti messo in evidenza che l’assunzione di integratori di vitamina E potrebbe essere limitata se si puntasse maggiormente sulla consumazione dei cibi adeguati.

    Gli integratori di vitamina E si possono annoverare quindi tra i fattori di rischio per l’ictus da evitare. In questo modo si può contribuire a ridurre la possibilità di incorrere nell’ictus emorragico, il quale si verifica a causa della rottura dell’arteria cerebrale, che provoca un’emorragia interna.

    La prevenzione rappresenta un fattore di importanza fondamentale, che va promosso in tutti i modi possibili. Naturalmente serviranno ulteriori ricerche per confermare il dato che è emerso dallo studio in questione, che tra l’altro ha messo in evidenza come si tratti soltanto di un leggero aumento del rischio.

    301

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN IctusIntegratoriMalattieNews SaluteRicerca MedicaVitamina E
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI