Ictus: la riabilitazione è efficace anche a distanza di tempo

Ictus: la riabilitazione è efficace anche a distanza di tempo

I neurologi dell’Università Cattolica di Roma in collaborazione con gli studiosi del National Hospital of Neurology di Londra hanno messo a punto un programma di riabilitazione post ictus che garantisce risultati anche a distanza di tempo

da in Ictus, Malattie, Movimento, News Salute, Riabilitazione, Ricerca Medica
Ultimo aggiornamento:

    riabilitazione ictus

    La riabilitazione in caso di ictus può essere efficace anche a distanza di tempo. Sono queste le nuove prospettive che sono state aperte da un’apposita ricerca sull’argomento condotta presso l’Università Cattolica di Roma. Gli studiosi hanno agito in collaborazione con i loro colleghi del National Hospital of Neurology di Londra.

    I ricercatori sono giunti a risultati interessanti. Fino ad ora infatti era affermata l’idea secondo la quale il recupero funzionale per i soggetti colpiti da ictus potesse avvenire al massimo entro un anno del manifestarsi dell’evento. Si riteneva fondamentalmente che il tempo giocasse un ruolo fondamentale nel permettere il recupero di quei pazienti che avevano dovuto affrontare il manifestarsi di un ictus con conseguenze molto gravi sulle loro capacità di movimento. La conclusione a cui è arrivata questa ricerca scientifica italiana sembra invece contraddire quella che appare come un’idea superata.

    Si è infatti scoperto che anche a distanza di mesi o addirittura di anni la riabilitazione può essere determinante nel migliorare di molto la qualità della vita dei pazienti, garantendo ad essi dei vantaggi che sono visibili anche ad una certa distanza temporale. Gli studiosi hanno anche messo a punto un vero e proprio programma di riabilitazione, che si basa su un apposito percorso per il rinforzo dei muscoli.

    Il tutto si basa sulla messa in atto di esercizi specifici che presentano una difficoltà graduale.

    In questo modo i pazienti potrebbero recuperare molto di ciò che riguarda la loro destrezza manuale. Il programma di riabilitazione prevede delle sedute quotidiane di un’ora e mezza per cinque giorni. Fino adesso i pazienti trattati hanno riscontrato significativi miglioramenti.

    Immagine tratta da: savonanews.it

    340

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN IctusMalattieMovimentoNews SaluteRiabilitazioneRicerca Medica
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI