I sintomi dell’influenza causati dai virus para-influenzali: come avviene il contagio

I sintomi dell’influenza causati dai virus para-influenzali: come avviene il contagio

In questo periodo i sintomi dell'influenza sono causati dai virus para-influenzali

da in Contagio, Infezioni, Influenza, Malattie, Prevenzione, Virus influenzale
Ultimo aggiornamento:

    sintomi influenza virus para influenzali contagio

    In questo periodo i sintomi dell’influenza sono causati dai virus para-influenzali. Il tutto è determinato dagli sbalzi di temperatura, che non fanno altro che facilitare la diffusione dei virus in questione, provocando un contagio che interessa molti Italiani. I sintomi sono quelli tipici del raffreddore: mal di gola, tosse, naso che cola. In ogni caso, anche se non si tratta ancora dell’influenza stagionale vera e propria, i sintomi della para-influenza non vanno trascurati, per evitare eventuali complicazioni soprattutto nei soggetti più a rischio. Ma come avviene il contagio?

    La fonte di contagio è rappresentata soprattutto dalle secrezioni respiratorie, ma il processo di trasmissione può avvenire anche tramite le microgocce di saliva che rimangono sospese in aria e possono trasmettere le infezioni che interessano le vie respiratorie. In questo periodo i sintomi dell’influenza sono leggeri, ma attenzione al raffreddamento, che diventa il veicolo privilegiato dei virus influenzali.

    Tipicamente autunnale è il virus parainfluenzale Hpiv-1, a cui in genere segue l’Hpiv-2. Le conseguenze consistono soprattutto nella tosse e nella difficoltà di respirazione.

    Nel caso dell’influenza 2011 è essenziale la prevenzione attraverso il vaccino, ma secondo ciò che è stato affermato dagli esperti, sarebbe ancora troppo presto per vaccinarsi, visto che l’influenza vera e propria dovrebbe arrivare fra novembre e dicembre.

    In termini di sintomi dell’influenza quest’anno cosa ci aspetta? È ancora presto per fare previsioni certe, ma senza dubbio puntare sull’attenzione e sulla consapevolezza è il modo migliore per portare avanti un’adeguata azione di prevenzione.

    337

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN ContagioInfezioniInfluenzaMalattiePrevenzioneVirus influenzale
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI