NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

I probiotici: la nuova cura 100% naturale contro la dermatite atopica

I probiotici: la nuova cura 100% naturale contro la dermatite atopica

Da oggi esiste una cura che aiuterà a risolvere in modo definitivo il problema della dermatite atopica in modo del tutto naturale

da in Dermatite, Pelle, Eczema
Ultimo aggiornamento:

    dermatite atopica

    La dermatite atopica è una patologia molto diffusa che colpisce adulti e bambini e ha un impatto molto negativo sulla qualità di vita di chi ne soffre: a renderla particolarmente fastidiosa sono il prurito intenso che si manifesta in seguito all’infiammazione della pelle e il suo carattere recidivante. Ma da oggi sarà possibile curare questa patologia e prevenirne nuove manifestazioni in modo del tutto naturale grazie ai probiotici, microrganismi naturalmente presenti nel nostro intestino che svolgono una funzione benefica. Curare la pelle passando per l’intestino è possibile: partendo dal vecchio concetto che “siamo quello che mangiamo”, sono stati creati dei nuovissimi integratori che ci aiuteranno a vivere meglio. Scopriamo insieme come funzionano.

    La dermatite atopica: alcuni dati

    Secondo il Prof. Paolo Pigatto, Professore associato di dermatologia del Dipartimento di Bioscienze per la Salute dell’Università degli Studi di Milano: “L’incidenza della dermatite atopica è aumentata dal 3 al 10-15% negli ultimi 50 anni a causa dell’aumento dell’esposizione ad inquinanti, allergeni domestici e alla riduzione dell’allattamento al seno. L’incidenza globale di questa patologia è oggi stimata tra il 5-20% nell’età infantile e tra il 2-10% nell’età adulta, e rimane persistente o ha recidive nel 60% degli individui.”

    La cura della pelle passa per… l’intestino

    Quali sono le cure per questa patologia così diffusa? Nella fase acuta dell’eczema vengono utilizzate creme cortisoniche, antistaminici e antibiotici. Tutte soluzioni che risolvono momentaneamente un problema che, data la sua natura cronica e recidivante, finisce per ripresentarsi. Ma grazie ai probiotici sarà da oggi possibile prevenire l’insorgere del disturbo. Come? La dermatite atopica viene causata dall’incapacità della pelle di difendersi dall’infezione da stafilococco. Ma non solo: anche l’intestino gioca un ruolo fondamentale nella salute della pelle e, quando le pareti intestinali non svolgono correttamente la funzione di barriera contro questi agenti patogeni, si manifesta l’eczema atopico. I probiotici, agendo sulla flora intestinale, fanno sì che il nostro organismo sia nuovamente in grado di difendersi dall’aggressione degli stafilococchi, prevenendo così il manifestarsi della dermatite atopica.

    I probiotici raccontati da un esperto

    Per conoscere meglio i probiotici, abbiamo chiesto il parere di un esperto: il Dott.

    Giovanni Mogna, presidente della Probiotical Spa, primo stabilimento al mondo concepito e realizzato esclusivamente per la ricerca, lo sviluppo e la produzione di microrganismi probiotici con più di 60 brevetti depositati. “I probiotici” spiega il Dott. Mogna, “sono secondo l’OMS microrganismi viventi che, ingeriti in quantità sufficiente, producono effetti benefici sulla salute di colui che li assume. Essi creano tutta una serie di vantaggi salutistici per l’uomo.” Ma esistono innumerevoli tipologie di probiotici, e l’utilizzo deve essere mirato. “Esiste uno specifico ceppo batterico per ogni specifica applicazione” prosegue Mogna, “ogni ceppo è unico, ha il suo “nome e cognome”, esattamente come un essere umano, che lo contraddistinguono dagli altri in modo univoco, come univoca è la sua attività.”

    Bifiderm Bayer, l’integratore contro la dermatite atopica

    Seguendo il principio che ogni ceppo batterico ha una specifica applicazione, la Probiotical Spa ha compiuto accurate ricerche per definire quali sono i probiotici che meglio funzionano contro la dermatite atopica. La scelta è ricaduta sul Bifidobacterium Breve BR03 e il Lactobacillus Salivarius LS01. L’unione di questi due ceppi probiotici ha dato vita all’integratore Bifiderm, prodotto da Bayer, che offre innumerevoli vantaggi nella cura di questo disturbo:
    - la cura è mirata per la specifica patologia;
    - il prodotto è al 100% naturale e può essere assunto da tutti;
    - è privo di allergeni;
    - l’efficacia dell’integratore è stata dimostrata da uno studio clinico.
    Unico effetto collaterale di questo integratore? Un senso di benessere diffuso per chi lo assume!

    681

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN DermatitePelleEczema
    PIÙ POPOLARI