I crampi muscolari

Il dolore del crampo e' un dolore improvviso, una fitta che assomiglia a una morsa, che tira verso il basso il muscolo, e pare volerlo strappare, e si risolve con il massaggio o con una contrazione lenta di rilassamento e allungamento del muscolo

da , il

    Crampi

    I crampi muscolari sono degli spasmi non volontari che caricano i muscoli (in genere della gamba) bloccando il movimento di una parte, ad esempio la coscia, il polpaccio o il piede, piu’ raramente la mano, e danno dolore intenso e formicolio che si protraggono per qualche minuto, finche’ scompaiono. Il crampo spesso sopravviene di notte oppure durante il giorno in seguito a una cattiva posizione che ha causato la compressione di un nervo o di una arteria.

    Spesso pero’ i crampi sono causati da un affaticamento eccessivo, per cui una parte del corpo ha sopportato troppa fatica ed ha accumulato troppo acido lattico, piu’ di quanto il sistema cardio – circolatorio e linfatico non siano in grado di smaltire; per questo si sente il dolore del muscolo, che a freddo si contrae e fa male.

    Il dolore del crampo e’ un dolore improvviso, una fitta che assomiglia a una morsa, che tira verso il basso il muscolo, e pare volerlo strappare, e si risolve con il massaggio o con una contrazione lenta di rilassamento e allungamento del muscolo. Se il crampo sopravviene durante il movimento puo’ causare anche lo strappo o il temporaneo blocco del muscolo colpito. Durante il sonno, invece, e’ solo doloroso ma non pericoloso.

    Anche malattie come diarrea e sudorazioni notturne eccessive possono contribuire al manifestarsi del crampo, insieme all’assunzione di troppi medicinali o diuretici; fermo restando che la causa principale del crampo e’ il troppo affaticamento. Specialmente quando si comincia a praticare un nuovo sport accade di cominciare a soffrire di crampi e di dolori muscolari del genere.

    Quando i crampi muscolari si fanno sentire troppo presto o sono troppo intensi e’ bene correre ai ripari: una buona tecnica puo’ essere quella di scegliere ambienti piu’ freschi per fare sport e movimento, in modo da limitare la dispersione del calore e del sudore, cercando di reintegrare i liquidi e specialmente i sali minerali come il potassio e il sodio.

    Se i crampi continuano nonostante gli accorgimenti allora e’ bene diminuire lo sforzo fisico e modulare gli allenamenti giornalieri; quando invece i crampi accadono senza che ci sia una causa scatenante dovuta al movimento si possono tentare dei rimedi con sostanze del genere del Polase, del Mag 2 e del Reidax, oppure usare delle pomate anti infiammatorie. Per scegliere di mangiare alimenti che aiutano a prevenire i crampi e’ bene preferire cibi del tipo di: verdure a foglia verde scura, banane, broccoli, pesce, fegato, formaggi, uova e latte.

    ERBE