I batteri mettono in pericolo gli uomini e le case farmaceutiche stanno a guardare

I batteri mettono in pericolo gli uomini e le case farmaceutiche stanno a guardare

Gli esperti avvertono che quella contro i batteri è una lotta impari, perché essi sviluppano nuove resistenze e le case farmaceutiche non investono su antibiotici innovativi

da in Antibiotici, Batteri, Infezioni, News Salute, Ricerca Medica, Resistenza
Ultimo aggiornamento:

    batteri resistenza antibiotici

    I batteri rappresentano sempre più un pericolo per gli esseri umani, visto che non perdono tempo ad evolversi e a mutare, diventando sempre più resistenti agli antibiotici. Il problema è accentuato dal fatto che non sono più molte le case farmaceutiche disposte ad investire nella ricerca sugli antibiotici, visto che il settore non sembra molto redditizio. Meglio investire in farmaci che si prendono per tutta la vita, come quelli per l’ipertensione o per il colesterolo alto, piuttosto che sugli antibiotici, usati solo nei casi di infezione.

    Una logica tutta economica che sorprende e che è destinata a suscitare polemiche, visto che il primo obiettivo sarebbe quello della salvaguardia della salute. Gli esperti avvertono che quella contro i batteri da parte dell’uomo è una lotta impari e alla fine vinceranno i germi. Lo ha affermato anche Joshua Lederberg, un microbiologo a cui è stato assegnato il premio Nobel nel 1959.

    Ma come fanno i batteri a sviluppare una resistenza agli antibiotici? Inizialmente il tutto avveniva attraverso la sintesi di un enzima che rende inattiva la penicillina.

    Poi la medicina ha inventato la meticillina, una penicillina sintetica. Ma i batteri hanno trovato uno stratagemma, dotandosi di un gene che blocca il sistema usato dagli antibiotici per annientare i germi.

    Il gene è stato mutuato da alcuni germi che vivono sulla pelle degli animali e gli scienziati non sono riusciti a capire quale processo è stato messo in atto per raggiungere questo obiettivo.

    Senza innovativi investimenti nella ricerca scientifica e senza nuovi antibiotici non potremo vincere la battaglia. Siamo condannati a soccombere?

    Foto di Giulio Digra

    334

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AntibioticiBatteriInfezioniNews SaluteRicerca MedicaResistenza
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI