I 10 falsi miti sull’acqua

Ci sono dei falsi miti sull’acqua, che vanno sfatati: l’acqua frizzante fa digerire, bisogna berne più di 2 litri al giorno, bere acqua gelida aiuta a dimagrire.

da , il

    L’acqua fa bene alla salute. Ce lo ripetono continuamente gli esperti, che garantiscono i benefici di una buona idratazione dell’organismo. Sicuramente si tratta di affermazioni vere, anche se molti dubbi a questo proposito restano. Ci sono punti che non risultano particolarmente chiari, soprattutto per ciò che riguarda la quantità di acqua che bisogna bere ogni giorno. E che dire delle proprietà dell’acqua frizzante? Inoltre cosa sapete sull’acqua del rubinetto? Sono queste ed altre le domande alle quali bisogna dare una risposta.

    1. Quanta acqua bere al giorno

    Si dice che bisognerebbe bere intorno a 1,5 – 2 litri di acqua al giorno. In realtà questo non è completamente vero, perché, nella quantità di acqua da introdurre nell’organismo a livello quotidiano, bisogna tenere conto anche del quantitativo di liquidi presenti nei cibi che mangiamo, soprattutto nella frutta e nella verdura. Basterebbero almeno 4 o 5 porzioni al giorno di vegetali, per raggiungere il livello di cui il nostro corpo ha bisogno. In alternativa possiamo tenere sempre una bottiglietta d’acqua a portata di mano, per sorseggiare di tanto in tanto.

    2. Calorie dell’acqua

    C’è anche chi ha particolari timori nel bere una quantità eccessiva di acqua, perché corre voce che l’acqua possa essere anche calorica. Niente di più falso! Né l’acqua liscia né quella frizzante contengono calorie. Naturalmente in commercio ci sono anche diversi tipi di acqua aromatizzata, che possono arrivare a contenere anche 60 calorie per ogni 100 ml. In questi casi bisognerebbe fare attenzione a ciò che è riportato nell’etichetta.

    3. Ritenzione idrica

    Un altro falso mito è quello secondo il quale bere tanto e spesso possa risolvere il problema della ritenzione idrica. Non è così, perché il fenomeno è causato non dall’acqua, ma dal sale e dallo zucchero che introduciamo con i cibi. L’antiestetica buccia d’arancia è determinata dal fatto che questi elementi trattengano i liquidi. Per risolvere il problema, bisognerebbe mangiare meno alimenti salati o zuccherati.

    4. Acqua del rubinetto

    A discapito di ciò che se ne possa dire, l’acqua del rubinetto è sana. E’ controllata dalle unità sanitarie e dai laboratori biologici provinciali. Bere l’acqua del rubinetto è anche una pratica ecologica, che induce al risparmio: si può evitare di implicare la plastica necessaria all’imbottigliamento; inoltre un metro cubo costa circa come una bottiglietta.

    5. Dimagrire con l’acqua fredda

    Si sente dire spesso che l’acqua particolarmente fredda aiuti a dimagrire. Alla base di questa credenza c’è una falsa convinzione: il corpo brucerebbe più calorie, per ristabilire la giusta temperatura. L’acqua gelida in realtà non andrebbe mai bevuta, per non incorrere in una congestione. E’ opportuno bere liquidi a temperatura ambiente.

    6. Digestione con l’acqua frizzante

    Ecco un’altra leggenda metropolitana da non prendere in considerazione: l’acqua frizzante farebbe digerire. E’ una convinzione infondata, perché l’anidride carbonica non presenta proprietà digestive. L’unico vantaggio che se ne ottiene consiste nel favorire l’espulsione del gas, ma questo non vuol dire provvedere ad un’adeguata digestione.

    7. Eliminazione delle tossine

    Potrebbe sembrare un falso mito, ma in realtà è vero: se si beve molto, si facilita l’eliminazione delle tossine. Una buona idratazione permette al fegato e ai reni di lavorare bene, favorendo l’eliminazione delle scorie. Naturalmente non possiamo pretendere di risolvere il problema solamente bevendo molto, perché, in questi casi, è fondamentale l’alimentazione sana, che eviti cibi elaborati e ipercalorici.

    8. Bere durante i pasti

    Potrebbe sembrare una contraddizione, invece corrisponde a verità il fatto che bere durante i pasti faccia bene. L’acqua ha un’importante funzione: riesce ad ammorbidire il cibo ingerito e in questo senso favorisce l’azione dei succhi gastrici. Se non si beve adeguatamente, si rischia di rallentare la digestione. E’ bene, comunque, non esagerare, perché sono sufficienti 3 bicchieri nel corso di un pasto.

    9. Stimolazione dell’intestino

    E’ vero ciò che si dice: bere acqua calda al mattino stimola l’intestino, favorendo la peristalsi intestinale. Per avere un effetto disintossicante, bisognerebbe bere dell’acqua tiepida con il succo di mezzo limone, ancor prima di fare colazione.

    10. Bere spesso in aereo

    Un altro falso mito? Questa volta si tratta di verità: in aereo bisognerebbe bere più spesso. Un’ottima idratazione del corpo aiuta a compensare l’effetto disidratante provocato dall’aria condizionata e dalla diminuzione della pressione. In aereo bisognerebbe anche vaporizzare di tanto in tanto il viso e il corpo con dell’acqua termale, per ottenere un effetto rigenerante.