Herceptin: i farmaci intelligenti anti-cancro

Herceptin: i farmaci intelligenti anti-cancro
da in Cancro, Cancro al seno, Farmaci, Malattie, Ricerca Medica
Ultimo aggiornamento:

    Herceptin

    E’ iniziata l’era dei “farmaci intelligenti”, quelli che potrebbero far crescere la speranza di sopravvivenza di vita a migliaia di persone in tutto il mondo; ad annunciarlo e’ stato il Congresso di Attualita’ in senologia tenutosi a Firenze, con le affermazioni del Direttore del Dipartimento Oncologico dell’ASL di Prato Angelo Di Leo, un luminare chirurgo oncologico.

    Gli studi su cui si basa la ricerca per i farmaci intelligenti riguarda un campione di 5.390 pazienti, trattati con la chemioterapia, insieme al farmaco Herceptin positive al carcinoma mammario HER2. In questi casi il rischio di recidiva, dopo il trattamento farmacologico con questo farmaco monoclone e’ diminuito del 50%.

    Nel 2006 la Commissione Europea delibero’ l’uso del principio del Trastuzumab nello stadio precoce del tumore mammario HER2, dimostrandone in questo caso l’efficacia nel 46% dei casi rispetto al rischio di recidive. Lo stesso tipo di carcinoma nello stadio avanzato, nella metastasi viene trattato con lo stesso principio attivo.

    La proteina che corrisponde all HER2 e’ nominata c-erbB2, ed e’ stata isolata per dimostrare con l’amplificazione e la sovraespressione proteica di HER2, la efficacia come anticorpo che frena lo sviluppo della patologia. Herceptin si lega alla HER2 e blocca lo sviluppo del tumore.

    Le pazienti che sono trattati con chemioterapia e con Herceptin hanno il 20% di rischio in meno di morte rispetto a quelle trattate con la sola chemioterapia. L’unico effetto collaterale serio del farmaco e’ la possibile cardiotossicita’ nei casi al III stadio del trattamento.

    294

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CancroCancro al senoFarmaciMalattieRicerca Medica
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI