Gravidanza: quando il concepimento?

Gravidanza: quando il concepimento?

Una delle domande che le donne più spesso si fanno è quella relativa alla data precisa di concepimento del proprio figlio: la domanda, anche per le donne che seguono il proprio calendario scrupolosamente, nella maggior parte dei casi, trova risposta solo grazie alle ecografie al feto che determinano con precisione la sua età

da in Anticoncezionali, Gravidanza, Salute Donna, Test-Di-Gravidanza
Ultimo aggiornamento:

    Test di Gravidanza

    In gravidanza? Nel primo periodo una delle domande che le donne si fanno più spesso è: in che modo e quando ho concepito il mio bambino? Se in alcuni casi la risposta può essere relativamente semplice in altri invece non lo è affatto, vediamo insieme perché.

    Per rispondere alla domanda su “quando è avvenuto il concepimento”, domanda che si fanno otto italiane su dieci, bisogna sapere di quante settimane circa è il feto. Dato che questa domanda se la pongono il 75% delle donne italiane incinte, ora, una casa farmaceutica, ha deciso di proporre sul mercato un nuovo tipo di test di gravidanza, che misura in modo semi-preciso anche le settimane del feto.

    Il concepimento viene calcolato a ritroso nel tempo dal momento della visita del feto attraverso una sottrazione delle settimane del feto al giorno corrente: secondo la ricerca curata da Opinion Matters/Tickbox.net negli stati europei di Italia, Francia, Germania, Olanda, Scandinavia, Spagna, Inghilterra, c’è ancora bisogno di fare informazione in merito alla gravidanza.

    Le donne europee mediamente non hanno in testa con precisione la data dell’ultima mestruazione, la data dell’ultimo rapporto sessuale, le date dei rapporti precedenti, ma secondo questa ricerca sarebbe del tutto anonimo il momento del concepimento, eccetto per le italiane e le spagnole che sanno tenere bene registrato il proprio stato sessuale.

    Nonostante le italiane siano le più informate oltre due terzi non sanno quale momento è più adatto per concepire e non sanno individuare nel loro ciclo il giorno dell’ovulazione.

    Un fatto curioso però evidenzia anche che le donne italiane sarebbero propense a curiosare al momento della gravidanza nel loro vissuto sessuale, per conoscere con esattezza il momento del concepimento. Questa domanda nasce sia dalla semplice curiosità che dal bisogno di informare il datore di lavoro e di programmare le attività future della propria vita.

    Fonte: Ufficio stampa Clearblue Digital Test 2009

    414

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AnticoncezionaliGravidanzaSalute DonnaTest-Di-Gravidanza
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI