Gravidanza: nuove acquisizioni sui danni del caffè

Gravidanza: nuove acquisizioni sui danni del caffè

Le donne in stato di gravidanza dovranno limitare al massimo il consumo di caffè, visto che una ricerca americana starebbe determinando l'eventuale danno al nascituro che arrecherebbe la bevanda

da in Gravidanza, Leucemia, Ricerca Medica, Salute Donna
Ultimo aggiornamento:

    Gravidanza

    Lo studio è sconvolgente e suscita una certa impressione, per cui, come detto altre volte, converrà attendere ulteriori elementi prima di poter prendere alla lettera i risultati del lavoro scientifico operato da scienziati dell’università di Leicester (Gb), utilizzando le risorse del World Cancer Research Fund che avrebbero constatato, sia pure a livello sperimentale, la possibilità di sviluppo di leucemia in quei bambini la cui madre in gravidanza ha fatto uso di caffè.

    Già sull’utilizzo della squisita bevanda in gravidanza s’era riferito per gli effetti nocivi che aveva nel neonato, ma l’attuale studio effettuato su 1.340 future mamme getta un’ombra sinistra sul caffè assunto in questa fase della vita di una donna. Eppure resterebbero pochi dubbi agli scienziati circa la nocività della caffeina per il nascituro che patirebbe danni al DNA delle proprie cellule per via dei cambiamenti che la principale sostanza del caffè determinerebbe.

    Dunque le donne in gravidanza dovrebbero stare entro le due tazzine di caffè al giorno, come stabilito dalla Food Standard Agency britannica, atteso che secondo gli studiosi che hanno condotto lo studio andare oltre questa soglia potrebbe determinare effetti seriamente negativi una volta erano sconosciuti e che invece oggi comincerebbero a profilarsi in tutta la loro drammaticità.

    Il rischio si determinerebbe a causa del fatto che la caffeina riuscirebbe a superare la placenta e giungere fino al feto dove causerebbe i danni al corredo genetico cellulare.

    In attesa che la scienza si esprima al meglio, il consiglio giusto da dare alle donne in stato di gravidanza è quello, per lo meno, di stare entro le due tazzine di caffè al giorno, come attualmente indicato dalla medicina.

    324

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN GravidanzaLeucemiaRicerca MedicaSalute Donna
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI