Gravidanza: nessuna alterazione mentale

Gravidanza: nessuna alterazione mentale

Infatti, secondo i ricercatori dell’Australian National University che hanno pubblicato i risultati del loro studio sulla rivista scientifica British Journal of Psichiatry, il fatto di stare per diventare mamme non vuol dire accusare al contempo amnesie, distrazioni o quant’altro; insomma, la donna sia incinta o meno, mantiene il proprio stato mentale allo stesso modo

da in Gravidanza, Parto, Primo Piano, Salute Donna, Maternità
Ultimo aggiornamento:

    gravidanza

    Magari ce lo siamo sentiti dire da qualche donna in stato di gravidanza e come spesso accade le sensazioni del singolo diventano condivise fino ad allargarsi a macchia d’olio col risultato che il disagio lamentato da qualche donna in stato di gravidanza finisce per coinvolgere tutti, accomunati da false credenze che non avrebbero alcun risvolto scientifico,

    Così accadrebbe con l’idea, errata che ci si sarebbe fatta a proposito che la gravidanza rovina il cervello della donna.

    Infatti, secondo i ricercatori dell’Australian National University che hanno pubblicato i risultati del loro studio sulla rivista scientifica British Journal of Psichiatry, il fatto di stare per diventare mamme non vuol dire accusare al contempo amnesie, distrazioni o quant’altro; insomma, la donna sia incinta o meno, mantiene il proprio stato mentale allo stesso modo.

    Secondo i testi che parlano di gravidanza infatti, parrebbe esistere questa base comune di donne che lamentano alterazioni dell’attenzione e le attribuirebbero al particolare stato vissuto, ma la verità è un’altra secondo i ricercatori, ovvero, che la donna in gravidanza è molto presa dalla situazione e più si avvicina alla data del parto e più concentra la propria attenzione sull’evento, sul nascituro, sulle attenzioni che dovrà dargli e sul carico emotivo che ciò comporta e ciò potrebbe indurre a pensare qualcuno che la gravidanza abbia effetti sul cervello di queste donne.


    Insomma, gli studiosi parlano di cambiamenti di tipo adattativi e non di deficit cognitivi, lo dimostra lo studio effettuato su 1.241 donne con un’età fra i 20 ed i 24 anni di età ove non si è constatata alcuna differenza dai risultati ottenuti dai test mentali cui sono state sottoposte; ne deriva, insomma, che né la gravidanza né tanto meno la maternità, hanno effetti sulle capacità del cervello delle donne.

    356

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN GravidanzaPartoPrimo PianoSalute DonnaMaternità
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI