Gravidanza: multivitaminici contro la nascita di bambini sottopeso

Gravidanza: multivitaminici contro la nascita di bambini sottopeso

Possono davvero i multivitaminici evitare la mnascita di bambini sottopeso? i ricercatori neozelandesi ne sono convinti, anche perchè, correggendo tale stato patologico si eviterebbero nei nascituri anche importanti malattie future

da in Gravidanza, Neonati, News Salute, Vitamine
Ultimo aggiornamento:

    gravidanza

    C’è una bella disputa nel mondo scientifico a proposito di sostanze farmaceutiche e parafarmaceutiche cui potremmo annoverare anche gli integratori alimentari da assumersi in gravidanza; da un lato infatti a volte il mondo scientifico ha ritenuto ad esempio che multivitaminici generici non offrono particolari vantaggi alla gravida.

    Eppure dall’altro lato parrebbe, come ultimamente ci pare di intendere, che in gravidanza l’utilizzo di tali sostanze eviti alla madre di mettere al mondo bambini sottopeso.

    Quest’ultimo aspetto è giunto a noi a seguito di uno studio condotto dalla Massey University della Nuova Zelanda e pubblicato sulla rivista British Journal of Nutrition. Il problema dei bambini sottopeso del resto è abbastanza dibattuto, soprattutto da quando si è visto che gli stessi si espongono a causa di questa situazione ad un maggior rischio rappresentato dal fatto di andare incontro a svariate malattie respiratorie ed epatiche e non solo.

    Anche malattie importanti come il diabete e le patologie cardiache potrebbero annettersi allo stato derivante dalla situazione clinica del sottopeso, situazione questa che, almeno guardando allo studio neozelandese, potrebbe essere evitato laddove si provvedesse ad addizionare la dieta della madre con sostanze a base di complessi di multivitaminici. E non solo il multivitaminico migliorerebbe anche la salute delle donne incinte.

    “E’ particolarmente importante – ha detto Louise Brough, che ha coordinato lo studio – avere un buon livello di nutrienti durante la gravidanza, un momento critico per lo sviluppo del feto. Carenze di sostanze nutritive, infatti, possono influenzare il parto”.

    Occorre anche dire che il multivitaminico nella donna in gravidanza non andrebbe assunto arbitrariamente dalla stessa paziente, semmai dietro consiglio medico e, comunque, laddove la gravida non segua un regime dietetico adeguato, ciò per correggere soprattutto eventuali ipoavitaminosi D, B1 e carenze di ferro ematico. Lo studio oltretutto rivela che in quelle donne che abbiano corretto tali stati patologici e, dunque,siano ricorsi ai mutivitaminici le probabilità di mettere al mondo bambini nati sottopeso si sono ridotte del 50 per cento.

    398

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN GravidanzaNeonatiNews SaluteVitamine
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI