Gravidanza: fare attenzione all’alimentazione soprattutto nei primi mesi

Gravidanza: fare attenzione all’alimentazione soprattutto nei primi mesi

La prevenzione sulla salute del bambino deve iniziare dalla gravidanza e protrarsi sino a dopo la sua nascita, soprattutto nei primi anni di vita, per escludere qualsiasi tipo di problema fisico e metabolico

da in Alimentazione, Dieta, Fitness, Gravidanza, Sovrappeso, Vitamine
Ultimo aggiornamento:

    gravidanza attenzione alimentazione

    Nei primi mesi di gravidanza è necessario seguire un’alimentazione corretta e completa. Fare una dieta durante questo periodo potrebbe nuocere al bambino. Molte volte si sentono future mamme scegliere un certo alimento piuttosto che un altro, seguendo dei cosiddetti “falsi miti”, ossia nutrirsi solo di alcuni cibi dato il loro basso contenuto calorico, o la presenza di specifiche vitamine, e scartandone altri.

    Una cosa è certa, sottolineano gli specialisti, occorre seguire un’alimentazione completa per non creare dei disturbi al bambino quando nascerà. Il Professor Marcello Giovanni, Emerito di Pediatria all’Università di Milano e Presidente del Comitato Scientifico della Fondazione Istituto Danone, raccomanda alle mamme particolare attenzione per l’alimentazione che si segue durante la gravidanza, lasciando perdere i falsi miti, e pensando solo ed esclusivamente alla salute del bambino ed alla propria. Dopo la nascita, è normale che quest’ultimo venga seguito in tutto e per tutto da un pediatra, per evitare sia problemi di sovrappeso che di magrezza; e per questo si dovranno controllare regolarmente il rapporto tra l’altezza e il peso, la circonferenza cranica, grazie a delle specifiche tabelle. Tutto ciò almeno sino ai 24 mesi. Dopo i 2 anni, si può iniziare il controllo usando l’Indice di Massa Corporea (IMC).

    Quindi gli specialisti sottolineano l’importante prevenzione nei confronti del bambino, sia prima che dopo la nascita.

    Dai 2 ai 5 anni lo specialista controlla e monitora la crescita del bambino in modo tale che si possa escludere l’aumento di peso e/o di disfunzioni metaboliche che potrebbero creare nell’età adulta dei seri problemi di salute. Nel caso in cui si dovessero presentare questo tipo di problemi sicuramente si punterà su una corretta alimentazione ed attività fisica, senza ricorrere a diete drastiche.

    363

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AlimentazioneDietaFitnessGravidanzaSovrappesoVitamine
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI