Grassi: attenzione a quelli delle patatine fritte

Grassi: attenzione a quelli delle patatine fritte

I grassi dell’olio di mais usato per friggere le patatine fritte dei fast food potrebbe determinare un aumento del colesterolo e causare disturbi cardiaci

da in Alimentazione, Benessere, Cuore, Grassi, News Salute, Primo Piano
Ultimo aggiornamento:

    grassi

    Si sa che i grassi non fanno bene alla salute, ma particolare attenzione bisogna prestare a portare avanti una corretta alimentazione che sia in grado di escludere anche i cibi particolarmente dannosi per la nostra salute. In particolare destano preoccupazione i cibi del fast food. Eppure quelle patatine fritte attirano la nostra attenzione.

    Ma non sempre ciò che è apparentemente buono si rivela salutare. Infatti bisogna vedere anche quali sono le modalità che vengono impiegate nella preparazione dei cibi stessi. Nello specifico l’olio con il quale vengono preparate le classiche patatine da fast food potrebbe rappresentare un pericolo, in quanto si potrebbe trattare di olio di mais, che presenta un’elevata concentrazione di acidi grassi saturi. Questi ultimi avrebbero un ruolo determinante nel causare malattie a danno dell’apparato cardiaco.

    È questa la conclusione a cui è arrivata una ricerca condotta dall’ Università delle Hawaii, che in effetti desta una certa preoccupazione in tema di sicurezza alimentare.

    Il problema sarebbe rappresentato dal fatto che gli acidi grassi polinsaturi favorirebbero l’aumento del colesterolo cattivo, facendo diminuire quello buono e provocando così le condizioni per l’insorgenza delle malattie cardiache.

    I ricercatori si sono occupati di svolgere un’anali completa dell’olio usato in diversi fast food e hanno riscontrato che l’uso di olio di mais è preminente. Un pericolo che in genere viene sottovalutato, ma che invece merita di essere tenuto in grande considerazione, visto che, in una vita frenetica come la nostra, mangiare questo tipo di cibo è diventata un’abitudine.

    Immagine tratta da: dietaland.com

    326

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AlimentazioneBenessereCuoreGrassiNews SalutePrimo Piano
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI