Gotta: sintomi, cause e rimedi

La gotta si manifesta con sintomi come dolore e gonfiore. L’infiammazione delle articolazioni può avere diverse cause e i rimedi consistono nell’uso di farmaci.

da , il

    Gotta: vediamo i sintomi, le cause e i rimedi. Si tratta di un’infiammazione delle articolazioni, che possono essere danneggiate oppure possono gonfiare a causa di una malattia. Le cause possono essere biochimiche, interne all’organismo, ma ci sono dei fattori di rischio da tenere presenti, come per esempio il sovrappeso o l’uso di farmaci diuretici. Spesso i sintomi possono non essere presenti nella fase iniziale, ma possono manifestarsi con l’andare del tempo: dolore, rossore e gonfiore. Esistono dei farmaci, che possono alleviare l’infiammazione.

    I sintomi

    I sintomi della gotta non sono sempre presenti, specialmente nella fase iniziale. Si peggiora, invece, quando i cristalli di acido urico iniziano a depositarsi sotto la pelle, nelle articolazioni e nei reni. E’ proprio a questo punto che compaiono dolore, rossore e gonfiore. Un altro sintomo caratteristico è la sensibilità dell’alluce. Gli attacchi di infiammazione articolare durano alcuni giorni, ma con l’andare del tempo possono diventare più frequenti e si deve intervenire per forza con i farmaci. Negli stadi più complessi, le articolazioni possono subire danni permanenti e anche i reni possono essere danneggiati.

    Le cause

    Le cause della gotta vanno rintracciate nel deposito di cristalli di acido urico nel sangue. Questo fenomeno si può verificare per un processo biochimico, quando si soffre di iperuricemia, la presenza di un livello elevato di acido urico nel sangue. Il sistema immunitario avverte la presenza anomala dei cristalli e inizia ad attaccarli. E’ proprio per questo che si infiammano le articolazioni, con conseguenze come dolori e gonfiori. Inoltre l’acido urico può depositarsi anche nei reni, provocando la formazione di calcoli renali.

    Alcune persone sono particolarmente a rischio perché sono sovrappeso o perché usano frequentemente farmaci diuretici, che diminuiscono la capacità dell’organismo di eliminare l’acido urico, o altri medicinali come i salicilati o la levodopa, somministrata ai pazienti affetti dal morbo di Parkinson. Altri farmaci che possono costituire fattori di rischio sono le ciclosporine. Anche la dieta influisce: ci sono alcuni alimenti che andrebbero evitati, come i crostacei, i fagioli secchi, i piselli e le acciughe. Anche l’esagerazione di alcool può impedire la capacità dell’organismo di smaltire l’acido urico.

    I rimedi

    I rimedi contro la gotta consistono nell’uso di alcuni farmaci che diminuiscono l’infiammazione delle articolazioni, con conseguente riduzione del dolore, o che agiscono riducendo il livello di acido urico nel sangue. Di solito vengono usati i farmaci antinfiammatori non steroidei, specialmente per limitare gli attacchi acuti. I medici consigliano il paracetamolo, ma dovrebbe essere evitata l’aspirina. Tra i farmaci che diminuiscono l’acido urico nel sangue, per esempio, l’allopurinolo.