Gli uomini senza figli più a rischio di malattie cardiovascolari

Gli uomini senza figli sono più a rischio di malattie cardiovascolari

da , il

    uomini figli malattie cardiovascolari

    Gli uomini senza figli incorrerebbero più facilmente nel pericolo delle malattie cardiovascolari. È questo ciò che hanno dimostrato gli studiosi dell’Università di Stanford, portando avanti un studio specifico sull’argomento. Gli esperti hanno preso in considerazione circa 135.000 uomini, cercando di rintracciare un collegamento tra la salute del cuore e la longevità. In questo modo si è potuto riscontrare che coloro che non erano genitori correvano un rischio di morire per infarto maggiore del 17% rispetto agli altri. Una scoperta che fa riflettere e che per questo non deve essere sottovalutata.

    Come hanno sottolineato gli studiosi, in effetti ci potrebbe essere una correlazione fra problemi riproduttivi e patologie cardiache. I primi potrebbero essere addirittura un segnale che indicano disturbi a carico del cuore, anche se ancora i ricercatori devono approfondire questo aspetto.

    Una novità è emersa anche per quanto riguarda il livello di testosterone. L’ormone maschile per eccellenza infatti, se è presente a bassi livelli, potrebbe portare a dei problemi di riproduzione, ma allo stesso tempo inciderebbe in maniera sostanziale sulla mortalità anticipata di alcuni uomini.

    A testimonianza dell’interdipendenza tra i due fattori c’è anche una ricerca scientifica precedente, la quale aveva messo in evidenza che si può fare un’adeguata prevenzione delle malattie coronariche aumentando il testosterone.

    Una situazione che andrebbe presa in considerazione, visto che, sulle malattie cardiovascolari, in Italia siamo all’undicesimo posto in fatto di cure. Tra l’altro le malattie cardiache preoccupano gli Italiani. Quindi sarebbe importante riuscire a gestire al meglio la questione.