Gli alimenti più ricchi di zinco

Lo zinco è un minerale prezioso per l'organismo perchè è presente nella struttura di alcuni enzimi fondamentali. E' contenuto in molti alimenti tra cui ostriche, carni rosse, granchi, uova, formaggi, grano integrale e lenticchie.

da , il

    Quali sono gli alimenti più ricchi di zinco e perchè questo minerale è importante per l’organismo? Lo zinco è presente nella struttura di alcuni enzimi fondamentali per la corretta funzionalità dell’organismo e, nello specifico, di alcuni ormoni quali ad esempio l’insulina, l’ormone della crescita e gli ormoni sessuali. Questo elemento è distribuito in tutti i tessuti del corpo umano, con una concentrazione maggiore nei muscoli striati (60%), nelle ossa (30%) e nella pelle (4-6%). Dal 10 al 40% viene assorbito dall’intestino prossimale per poi essere espulso con le feci e con le urine. Un eccesso di zinco nell’organismo può influenzare la funzione metabolica, mentre una sua carenza può determinare un ritardo nella crescita, anemia, diarrea, vomito e problemi riproduttivi. Ecco, allora, un elenco dei principali alimenti che lo contengono da integrare nella propria dieta.

    Ostriche

    Le ostriche sono molluschi ricchi di zinco: una porzione di sei ostriche, infatti, fornisce 5 volte la quantità quotidiana consigliata di questo prezioso minerale. Le ostriche tonde sono le più pregiate perchè hanno un gusto più delicato e meno forte rispetto alle ostriche concave. Per mantenere intatte le proprietà benefiche, questi molluschi devono essere freschissimi, vivi e mobili al momento dell’apertura della conchiglia.

    Carne rossa

    La carne rossa e le interiora sono un’ottima fonte di minerali, in particolare di ferro e zinco. Un’elevata carenza di ferro può causare anemia, stanchezza, scarso appetito e irritabilità. E’ bene, quindi, consumare abitualmente e senza eccedere carne rossa, prediligendo le parti magre di manzo o cavallo.

    Uova

    Le uova sono un alimento ad alto valore biologico e contengono proteine, sali minerali e acidi grassi. Il tuorlo in modo particolare è anche una preziosa fonte di fosforo, ferro, zinco, vitamina A, B1, D, E. Questo alimento contiene anche calcio, ma elevato colesterolo e pertanto deve essere consumato con moderazione, prediligendo cotture prive di grassi o condimenti aggiuntivi.

    Granchio

    Il granchio è un pregiato crostaceo la cui polpa è ricca di acqua, proteine e sali minerali, tra cui selenio, fosforo, sodio, potassio e zinco. Va consumato freschissimo, acquistato ancora vivo e privo di macchie scure sulla corazza e va fatto bollire in acqua o nel brodo di pesce solo per pochi minuti affinchè rimangano intatte le innumerevoli proprietà nutritive.

    Lenticchie

    Le lenticchie sono legumi ricchi di fibre, sali minerali e vitamine. Hanno elevato valore nutritivo e vanno consumate cotte, per essere digerite più facilmente dall’organismo. Ricche di antiossidanti e tiamina, migliorano i processi di memorizzazione e agiscono positivamente come barriera sugli agenti inquinanti esterni. Preziosa fonte di vitamina PP, le lenticchie equilibrano il sistema nervoso con un’azione antidepressiva e antipsicotica naturale.

    Formaggi

    I formaggi hanno un elevato valore nutritivo e sono ricchi di proteine, vitamine, grassi e sali minerali. Ricchi di colesterolo, vanno consumati con moderazione pur essendo preziosa fonte di energia per il fisico, facilmente digeribili per l’organismo e valido alleato alimentare nella formazione e nel mantenimento di ossa, denti e vasi sanguigni.

    Grano integrale

    Il grano tenero e il grano duro sono due tipi di frumento utilizzati per la preparazione della semola e di alcuni tipi di pane. Dal punto di vista nutrizionale, questo alimento è povero di colesterolo e ricco di proteine, lipidi, vitamine e sali minerali, soprattutto fosforo, potassio, zinco e calcio. Nel grano integrale, inoltre, sono presenti delle fibre che rallentano l’assorbimento dei carboidrati e degli zuccheri, riducendo di conseguenza il processo di formazione dei lipidi.