Giovani: ipertensione diffusa anche in giovane età

Secondo un sondaggio condotto dal Gruppo Movi (società attiva nel mercato dei dispositivi medici) l’ipertensione si sta diffondendo anche tra i giovani

da , il

    giovani ipertensione diffusa

    L’ipertensione è una patologia che si sta diffondendo anche tra i giovani. È una malattia di cui si sente parlare molto, soprattutto, per quanto riguarda la prevenzione, il legame con le patologie cardiovascolari, ma nonostante ciò, non presa così tanto in considerazione. Oramai l’apparecchio digitale per misurare la pressione è presente, quasi, in ogni casa; per questo motivo si penserebbe ad un controllo assiduo della pressione: in realtà non è così!

    Il Gruppo Movi (società attiva nel mercato dei dispositivi medici) ha condotto un sondaggio nel mese di gennaio di quest’anno, su 1000 persone con un’età superiore ai 18 anni. I risultati sono stati esaustivi, ossia che nonostante la pressione arteriosa sia ritenuta un fattore da tenere sotto controllo, ben il 43,5% non la misura per non più di due volte all’anno. Inoltre, l’idea comune ad almeno l’80% dei giovani è che solo dopo i 35 anni l’ipertensione potrebbe rappresentare un vero e proprio problema.

    Eppure il 54,9% degli italiani possiede un apparecchio per misurare la pressione e asserisce di misurarla, mentre nel 62,3% se la misura solo sotto controllo medico. Bisognerebbe controllarsi la pressione abitualmente, in modo tale da aggiungere questa misurazione a quella eseguita dal medico. In ogni caso, i giovani dovrebbero fare più attenzione per la propria pressione in modo da prevenire patologie molto più rischiose.