Giornalismo medico: le accuse e la denuncia

Giornalismo medico: le accuse e la denuncia

Il giornalismo medico rischia di cadere nel generalizzato e nel qualunquistico: e' cosi' grave la situazione? Secondo Pensiero Scientifico Editore, si'

da in News Salute, Sanità
Ultimo aggiornamento:

    Scheda Madre

    Scheda Madre

    I giornalisti non sono capaci di parlare di medicina e di salute, e se lo fanno lo fanno in maniera sommaria e poco scientifica, la denuncia arriva da Pensiero Scientifico Editore, che si basa su una ricerca fatta da PloS Medicine.

    In foto: La redazione di un web content – Scheda Madre

    Il sito statunitense che si occupa di monitorare il giornalismo scientifico si chiama Heath news Review e valuta e giudica le notizie giornalistiche e la copertura delle news che riguardano la scienza medica; secondo questa ricerca i giornalisti medici non tengono in considerazione l’antitesi di quello che scrivono riportando in maniera tutta’altro che scientifica, solo una versione dei fatti, tendenzialmente parlano di cose di cultura generale e crescono un pubblico qualunquista e generalizzante.

    Il fatto che nel mondo di oggi per molta parte delle malattie si possa ricorrere alla medicina alternativa o a farmaci venduti senza la ricetta medica porta il consumatore a essere da una parte informato, dall’altra a sottovalutare anche quello che legge.

    Competenze miste da parte di chi legge e da parte di chi scrive, che fanno confondere la medicina con l’etica e il sociale, da una parte, dall’altra spiegazioni tecniche incomplete o poco soddisfacenti; nessuno puo’ sentirsi escluso dal problema. Giornalisti, editorialisti, blogger, la realta’ e’ che puo’ essere importante, in certi casi, anche il parere delle fonti meno accreditate, per sbagliare la notizia.

    Piu’ tempo per cercare delle fonti migliori e piu’ accuratezza nello scegliere la notizia, l’originalita’ in medicina non sempre paga.

    I tecnici che hanno studiato medicina non possono del resto diventare dei giornalisti medici, come un giornalista non puo’ diventare un medico.

    In fatto di giornalismo medico la scelta del taglio e del contenuto non dipendono quasi mai dalla formazione e dalla preparazione del giornalista, ma piu’ che altro dai dettami del consumo, che decide che cosa puo’ passare a seconda dell’appetibilita’ della testata.

    Tutto allora finisce per dipendere dal target e dagli scopi della pubblicazione, infatto di caratteristiche del lavoro di giornalismo: non e’ neanche sempre del tutto accertato che il giornalismo medico non sia mai di consumo.

    406

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN News SaluteSanità
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI