Ginseng: effetto antinfiammatorio

Ginseng: effetto antinfiammatorio

Tradizionalmente il Ginseng è conosciuto come radice adatta a trattare i momenti di stanchezza e di affaticamento, come integratore energetico naturale, anche se la sua effettiva validità è spesso discussa

da in Benessere, Erbe Officinali, Infiammazioni, Medicine non Convenzionali, Stress
Ultimo aggiornamento:

    Ginseng

    Il Ginseng è conosciuto per le sue proprietà in fatto di energia vitale e di bioritmo, ma secondo una recente ricerca resa nota dalla rivista “Journal of Translation medicine” gli effetti della radice sarebbero buoni anche per chi soffre di infiammazioni a carico dell’apparato osteo-muscolare.

    La radice è nota come essere un buon energetico nei momenti di debolezza e quando le energie diminuiscono a causa di un momentaneo periodo di stress o di stanchezza e affaticamento psico-fisico. La fama del ginseng non è sempre confermata dalla medicina tradizionale, che spesso ne parla con un certo distacco, in quanto non vi sono dati certi su cui fare base per poter affermare con certezza che la radice sia di una vera utilità per trattare i periodi di esaurimento e di stanchezza.

    Tuttavia invece la ricerca propone la stessa radice per rimediare alle infiammazioni, a darne notizia i ricercatori della Università di Hong Kong, secondo i quali la proprietà dei ginsenoidi sono quelle della immuno – soppressione.

    Sette i principi attivi della radice che potrebbero avere un ruolo chiave nell’inibire l’espressione del gene dell’infiammazione CXCL-10 (La Stampa).

    Le informazioni contenute sono tratte dal quotidiano “la Stampa” – Torino
    Le immagini sono tratte da Google

    280

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BenessereErbe OfficinaliInfiammazioniMedicine non ConvenzionaliStress
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI