NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Geni: in buona parte regolano il funzionamento del cervello

Geni: in buona parte regolano il funzionamento del cervello

Il funzionamento del cervello è regolato per il 60% dai geni

da in Aree cerebrali, Cervello, DNA, News Salute, Psicologia, Ricerca Medica
Ultimo aggiornamento:

    geni funzionamento cervello

    I geni in buona parte regolano il funzionamento del cervello. La ricerca scientifica mette in evidenza che per il 60% l’attività del cervello dipende proprio dalla nostra struttura genetica. A dimostrarlo in particolare è stato uno studio portato avanti presso il Melbourne Neuropsychiatry Centre dell’University of Melbourne. Così si spiegano anche le differenze sulle capacità cognitive.

    Si sa che il cervello è più veloce a 39 anni, poi rallenta. Non si sa se è questione di geni, ma ciò che è sicuro è il fatto che essi esercitano la loro influenza soprattutto per quanto riguarda le aree cerebrali che formano la corteccia prefrontale.

    Quest’ultima ha la fondamentale funzione di intervenire in tutte le decisioni che riguardano la memoria e la pianificazione. Lo studio in questione, che è riuscito a spiegare le corrispondenze fra geni e meccanismi cerebrali, si rivela essenziale, anche per riuscire a comprendere meglio quali sono i fattori di rischio che entrano in gioco nell’insorgenza dei disturbi mentali e delle patologie che interessano il sistema nervoso.

    A questo proposito Alex Fornito, a capo del gruppo di ricerca, ha spiegato che i risultati dello studio

    ci aiutano a capire quali geni sono importanti per spiegare le differenze nelle capacità cognitive e nei fattori di rischio per malattie mentali e malattie neurologiche come schizofrenia e morbo di Alzheimer, portando a nuove terapie geniche per questi disturbi.

    Anche il pessimismo è una questione di genetica, visto che è scritto nel Dna. I ricercatori sono riusciti a ricostruire la rete delle connessioni neurali di vari individui, prendendo in considerazione le scansioni cerebrali di diversi gemelli e si sono accorti proprio del ruolo svolto dalle differenze genetiche.

    358

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Aree cerebraliCervelloDNANews SalutePsicologiaRicerca Medica
    PIÙ POPOLARI