Genetica: il ruolo basilare delle proteine

Genetica: il ruolo basilare delle proteine

Le proteine: essenziali anche per comprendere le malattie di maggiore interesse clinico

da in AIDS, News Salute, Proteine, Ricerca Medica
Ultimo aggiornamento:

    Una volta si riteneva che solo l’ambiente e i fenomeni che ruotano attorno ad esso, ma anche l’alimentazione, lo stile di vita e lo stress, avesse un ruolo preponderante nello stato di salute, modificandolo in peggio, se l’individuo non vivesse in condizione di salubrità nei confronti di ciò che vi stava attorno, fino a giungere alla patologia nei casi peggiori. Ma ora le cose potrebbero non essere proprio del tutto così. Lo avrebbero accertato scienziati finlandesi, italiani, inglesi e statunitensi che avrebbero annesso alla genetica umana un ruolo molto importante nella determinazione delle malattie, anche gravi, individuando nelle variazioni genetiche i livelli di proteine nel sangue, dal quale deriva lo stato di salute o meno di una persona.

    Secondo gli scienziati, almeno 42 proteine inciderebbero sulla salute di ben 1.200 europei presi ad esame. Secondo il lavoro scientifico espletato da questi ricercatori, si andrebbe dal ruolo rivestito dalle interleuchine che influiscono nelle malattie infiammatorie e metaboliche, fino a quello dell’insulina col suo ruolo ben conosciuto sulla malattia diabetica, non mancano anche quelle coinvolte nei livelli ottimali di testosterone e persino quelle responsabili dell’AIDS.

    Il ruolo di queste proteine e i loro livelli sarebbero determinati da variazioni genetiche che ne modulano la concentrazione, fino alla secrezione di altre proteine correlate con le principali e quando questo equilibrio, sotto la spinta delle mutazioni genetiche si altera, si assiste alla malattia su base infiammatoria o metabolica.

    Oltretutto e questa è un’altra novità scientifica di grande rilievo, vi sarebbe anche un ruolo in base ai cambiamenti che le stesse proteine ricevono in corso di malattia modulando di volta in volta la propria concentrazione a seconda dello stato patologico insorto.

    Il lavoro scientifico, pubblicato sulle pagine della rivista Plos Genetics, avrebbe gettato una nuova e quanto mai interessante luce sul ruolo che le proteine hanno nella malattia in generale e non solo, ma allargando il campo di interesse dello studio, si è anche rilevato come, intervenendo sulle modificazioni genetiche è anche possibile prevenire e studiare meglio gli stati patologici dell’individuo, fino a ricercarne una cura ancor prima che la malattia si manifesti e diffondi nell’organismo con le conseguenze del caso.

    410

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AIDSNews SaluteProteineRicerca Medica
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI