by

Gastrite: cosa mangiare e cosa evitare

    gastrite cosa mangiare

    Gastrite: cosa mangiare? È una domanda che spesso in molti si pongono. In effetti non bisogna dimenticare che la gastrite consiste in un’infiammazione del rivestimento dello stomaco e quindi condurre uno stile alimentare sano è essenziale per proteggersi e per evitare di incorrere in una gastrite cronica. Il rapporto fra gastrite e dieta deve essere oggetto di attenzione, non solo in termini di prevenzione della malattia, ma anche per scampare alle conseguenze più gravi della colite, l’ernia iatale, del reflusso e dell’ulcera, ampiamente connesse alla gastrite.

    Gastrite: i cibi da mangiare

    I cibi contro la gastrite devono essere scelti con attenzione e bisogna considerare in modo opportuno anche la quantità delle porzioni. In linea generale si devono evitare i pasti abbondanti e magari cercare di ripartire i vari pasti nell’arco della giornata, mangiando ad orari regolari e lentamente.

    Vanno preferiti alimenti a basso contenuto lipidico, come carni bianche, pesce e formaggi magri, che devono essere preparati con metodi di cottura leggeri, come la bollitura o la cottura alla griglia.

    Il latte è da consumare con moderazione, preferendo quello scremato, per stimolare meno la produzione di acido gastrico. Va bene invece lo yogurt.

    I succhi di frutta possono essere consumati, anche se si dovrebbe fare eccezione per quelli piuttosto acidi, come la spremuta di pompelmo o di altri agrumi. E’ possibile bere tisane e infusi.

    Si possono mangiare le verdure ben cotte, le patate e le banane. La gastrite si può combattere anche con mirtilli e probiotici.

    Gastrite: i cibi da evitare

    Soffrire di gastrite comporta anche evitare determinati cibi, i quali non sono affatto indicati. Da evitare i formaggi grassi, le carni grasse, conservate anche sotto sale o affumicate. È meglio evitare alimenti poco cotti e frutta acidula, frutta secca, succo di pomodoro, pomodori e peperoni.

    Fra le bevande non si dovrebbero consumare quelle alcoliche, quelle gassate, il tè e il caffè. Da evitare anche le specie, i sottoaceti e le salamoie.

    Ci sono alcuni prodotti alimentari che vanno evitati, perché causano aria e gonfiore nello stomaco: broccoli, cavoli, cipolle, piselli e fagioli secchi e alcuni frutti.

    Portare avanti un’alimentazione corretta è molto importante, per non incorrere nei sintomi della gastrite, anche se non dobbiamo dimenticare che esiste anche una gastrite nervosa. Teniamo presente che, in termini di sintomi e cura della gastrite, ci sono anche delle forme dispeptiche scambiate per gastrite.