Fumo: la sigaretta è un vizio sempre più “baby”

Fumo: la sigaretta è un vizio sempre più “baby”

I fumatori sono sempre più giovani, si comincia a 15 anni, non si riesce a smettere, con conseguenze rischiose per la salute: aumenta l'incidenza dei tumori e delle malattie cardiovascolari

da in Dipendenze, Fumo, Malattie, News Salute, Tumori
Ultimo aggiornamento:

    sigarette vizio sempre più giovane

    I giovani d’oggi sono fin troppo precoci e tendono a bruciare le tappe, purtroppo lo stesso discorso vale per il brutto vizio del fumo. I fumatori del ventunesimo secolo sono sempre più “baby”: ecco quanto emerge da un’indagine condotta da Doxa e commissionata dall’Istituto Superiore di Sanità.

    I dati, presentati in vista della giornata mondiale senza tabacco del 31 maggio, durante un incontro organizzato a Milano dalla Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori, Lilt, evidenziano una situazione sconcertante: un italiano su tre accende la sua prima sigaretta tra i 15 e i 24 anni. L’85% dei fumatori comincia prima di aver compiuto 18 anni.

    Il brutto vizio nasce da giovanissimi e, spesso non si perde per strada, infatti, il fumo è un’abitudine malsana anche di molti adulti. Sono più di dieci milioni gli italiani, giovani e meno giovani, che si accendono, in media, ogni giorno, tredici sigarette.

    Al capoluogo lombardo spetta un triste primato, quello della città con il numero maggiore di giovani fumatori, soprattutto tra le ragazze. Il fumo si conferma un vizio più al femminile, anche se si osservano i dati relativi agli ex fumatori: sono circa il doppio gli uomini che hanno detto addio per sempre alle “bionde”, rispetto alle donne.

    Una cattiva abitudine che rischia di costare davvero cara: sono in costante aumento i numeri dei tumori, soprattutto polmonari, e delle malattie cardiovascolari, che annoverano tra i primi e più pericolosi fattori di rischio proprio il fumo. Nella sola provincia milanese i numeri dell’incidenza dei tumori parlano di un aumento di circa l’80% nell’arco degli ultimi anni.

    fonte foto: natrusso.it

    343

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN DipendenzeFumoMalattieNews SaluteTumori
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI