Fumo: come smettere dalle bionde

Fumo: come smettere dalle bionde

Smettere di fumare non e' facile, richiede una maturita' interiore che consenta di dire che aver cominciato a fumare e' stata una scelta sbagliata

da in Fumo, Malattie, News Salute, Smettere Di Fumare
Ultimo aggiornamento:

    Tabacco

    Smettere di fumare non e’ semplice come potrebbe sembrare: oltre al tempo impiegato e alla fatica fisica, anche il dolore sta a indicare quanto sia difficile allontanarsi dalle cattive abitudini; molto piu’ semplice continuare a giustificarsi e a trattarsi male che cominciare a volersi bene, ma a volte si riesce anche a smettere.

    A cominciare a fumare sempre prima sono i giovani, con una impennata della percentuale femminile negli utlimi anni, che arriva quasi alla meta’ dei casi di nuovi fumatori; nessun motivo particolare alla base: le motivazioni sono delle piu’ varie, tra chi vuole farsi vedere piu’ grande, chi invece condivide le sigarette in compagnia e chi infine ha preso il vizio e non sa come fare per staccarsene.

    Chi comincia a fumare ha una eta’ che va dai 12 ai 18 anni, una eta’ difficile, in cui anche un solo errore puo’ portare a essere esclusi dal gruppo, ecco allora che il ragazzo si omogeneizza, e cerca di nascondersi in mezzo gli altri.

    I giovani, oggi, sanno tutto sulle sigarette: sanno quando si comincia, perche’, come si smette, che farmaci potrebbero servire per lasciare le sigarette, ma poi il tempo inganna: nei momenti di solitudine, quando si e’ soggetti al vizio, non si puo’ non avere la voglia e cadere nella tentazione di accendere la sigaretta, e cosi’ si comincia a fumare.

    Il kit di sopravvivenza di un fumatore e’ semplice: sigarette, accendino, filtri e cartine col tabacco; in questo modo non si rimane mai a secco, rischiando di andare in crisi per l’astinenza da nicotina.

    Ma di che cosa e’ responsabile il fumo? Le persone che muoiono, nel mondo, a causa del tabacco, sono circa 3 milioni, esse vivono principalmente nelle nazioni industrializzate: muoiono a causa di malattie respiratorie, infezioni, complicazioni e tumori. I tumori per cui muoiono sono quelli alla bocca, al polmone, allo stomaco, all’esofago e all’apparato digerente in generale.

    Le malattie mortali non sono pero’ un buon deterrente al fatto di fumare, e uomini e donne si attaccano lo stesso alla sigaretta, come ultimo confine tra la loro anima e il mondo.

    Non serve nemmeno ribadire che fumare, nell’uomo come nella donna, causa problemi sessuali e problemi coronarici, con rischio di infertilita’ per l’uomo e di infarto per la donna che usa la pillola anticoncezionale.

    Di fatto non esistono tecniche per evitare a un fumatore di cominciare a fumare e eventualmente poi di smettere, sarebbe troppo semplice: il fumatore deve farsi la sua strada attraverso l’esperienza e maturare la convinzione che aver cominciato a fumare e’ stata una cosa inutile, solo cosi’ forse non ricomincera’ piu’.

    513

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN FumoMalattieNews SaluteSmettere Di Fumare
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI