Fratture ossee: ultrasuoni, alleati della guarigione

Fratture ossee: ultrasuoni, alleati della guarigione

Accellerare i tempi, garantendo il pieno recupero e la guarigione, dopo una frattura ossea potrebbe essere più semplice, grazie a un innovativo dispositivo, che sfrutta gli ultrasuoni

da in News Salute, Ricerca Medica, fratture-ossee
Ultimo aggiornamento:

    Contro le fratture, utili gli ultrasuoni

    Una caduta troppo brusca, una botta troppo violenta e l’osso ha fatto crack? In caso di fratture ossee, per favorire la guarigione, la calcificazione della porzione di osso interessata e accellerare la ripresa delle funzioni dell’arto danneggiato, secondo gli esperti, potrebbe essere davvero utile sfruttare un’energia particolare, quella emessa dagli impulsi di suono ad alta frequenza.

    Gli ultrasuoni sarebbero infallibili alleati nel recupero delle fratture ossee: ecco quando emerso da una recente ricerca, condotta da un gruppo di scienziati tedeschi e riportata sulle pagine della rivista scientificia BMC Musculoskeletal Disorders. Gli studiosi hanno verificato le proprietà positive degli impulsi di suono ad alta frequenza attraverso una sperimentazione specifica, che ha coinvolto un gruppo di pazienti che riportavano fratture ossee, agli stinchi o alla tibia e che, dopo quattro mesi di trattamento tradizionale, non erano guariti.

    Cento i soggetti coinvolti nello studio, metà dei quali è stata sottoposta al trattamento con un particolare dispositivo a ultrasuoni: nell’arco di 16 settimane di terapia, i pazienti che hanno avuto un recupero e una guarigione più rapida, nei quali è stata osservata anche una maggiore densità ossea nell’area fratturata, sono stati proprio quelli trattati con gli impulsi sonori ad alta frequenza.

    Recuperi veloci ed efficaci, con sedute indolore e piuttosto rapide, di circa 20 minuti? Tutto merito degli ultrasuoni, emessi da un particolare dispositivo, composto da piccolo emettitore, collegato a un semplice telecomando palmare, che ne controlla frequenza e intensità.

    329

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN News SaluteRicerca Medicafratture-ossee
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI