Frattura del radio: sintomi, intervento e guarigione

Frattura del radio: sintomi, intervento e guarigione

La frattura del radio si manifesta con dolore e gonfiore

da in Fratture, Ossa, mani
Ultimo aggiornamento:

    frattura del radio sintomi intervento guarigione

    La frattura del radio è un incidente molto comune nei giovani a causa dell’attività fisica e negli anziani per la presenza dell’osteoporosi. D’altronde, quella del polso è un’articolazione complessa, che mette in comunicazione l’avambraccio, costituito dal radio e dall’ulna, con la mano. Il braccio viene sottoposto ad un’infinità di movimenti e quindi può capitare di incorrere in una rottura, che spesso interessa la porzione distale dell’avambraccio. Fra i sintomi, il più evidente è il dolore. In ogni caso, si può rimediare attraverso cure e trattamenti specifici, che prevedono anche il ricorso ad un eventuale intervento. In questo modo, si possono avere dei tempi di guarigione, che vanno dai tre ai sei mesi.

    I sintomi

    I sintomi della frattura del radio consistono in un dolore acuto, che si accentua se il polso viene sottoposto a dei movimenti. In genere compare un gonfiore e a volte è presente anche una deformità articolare. Se la frattura non è particolarmente grave, il dolore e il gonfiore possono essere ridotti e spesso il tutto potrebbe essere confuso con una semplice distorsione.

    Pertanto, è raccomandabile sottoporsi ad una radiografia, anche se le manifestazioni sintomatologiche non sono molto accentuate.

    L’intervento

    Nella maggior parte dei casi si sceglie un approccio conservativo, rimettendo in sede le estremità ossee mediante una manovra delicata, che viene eseguita con il paziente sotto sedativi.

    A questo punto si provvede ad applicare il gesso. Si deve ricorrere invece all’operazione se si è in presenza di una frattura più grave, per esempio nel caso in cui la rottura sia esposta, con l’osso che perfora la pelle oppure quando vi è la presenza di diversi frammenti ossei.

    L’intervento chirurgico è indicato soprattutto per i soggetti giovani, in modo da allontanare il rischio di complicanze. Attraverso l’operazione, infatti, si riesce a stabilizzare la frattura e tutto ciò rende più facile il consolidamento delle ossa, la guarigione e il recupero funzionale.

    La guarigione

    La guarigione della frattura del radio è legata anche alla possibilità di eseguire un’adeguata fisiokinesiterapia una volta che è avvenuta la calcificazione. Vengono eseguiti degli esercizi che mirano al recupero del movimento, coinvolgendo il polso, l’avambraccio e le dita della mano.

    Se il soggetto colpito è affetto da osteoporosi, la prognosi si aggira intorno ai tre mesi, anche se si può prevedere un arco temporale che si estende fino ai sei mesi. Nei giovani si hanno tempi di guarigione più ridotti. In ogni caso, non prima di due mesi si può ritornare a praticare l’attività sportiva.

    525

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN FrattureOssamani
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI