by

Formicolio agli arti: cosa potrebbe essere

    formicolio agli artiIl formicolio agli arti, specialmente se ci accompagna per un periodo lungo, indica che nel nostro organismo c’è qualcosa che non funziona bene. Si potrebbe trattare di un disturbo lieve, anche se comunque il tutto non deve essere trascurato, anche perché molte malattie gravi iniziano proprio con un formicolio continuo. Bisogna considerare se siamo in presenza di un formicolio agli arti e al viso, di un formicolio agli arti di notte, se si tratti di un formicolio agli arti inferiori e superiori e bisogna effettuare una visita dello specialista per capire quali sono le cause del formicolio agli arti.
    Formicolio agli arti: quando preoccuparsi

    Ad esempio: quando un formicolio agli arti dura più giorni è bene cercare consiglio nel parere del proprio medico personale. Potrebbe accadere che il vostro medico ricolleghi l’accaduto a qualche problema che avete avuto in passato, risolvendo con tranquillità l’accaduto, come invece potrebbe accadere che vi prescriva delle visite specialistiche. La mancanza di sensibilità agli arti ha un nome, si chiama ipoestesia, si accompagna spesso di altri disturbi, come appunto il formicolio. Se questi disturbi si presentano tutti insieme potrebbe trattarsi di qualcosa di più grave di un indolenzimento passeggero. Il formicolio di un giorno non è il caso in discussione, certo, mentre un periodico manifestarsi di questo evento deve portare a riflettere: potrebbe trattarsi semplicemente di carenze circolatorie, come potrebbe trattarsi invece di un periodo di esaurimento nervoso. Quando il disturbo diventa più grave, invece, bisogna immediatamente recarsi al pronto soccorso per verificare che non ci siano danni a carico dell’apparato, eseguire una TAC o una Risonanza Magnetica, da cui poi le indicazioni sul vostro problema. Ovvio che non si vuole allarmare nessuno, ma altrettanto vero è che non si possono trascurare dei sintomi che, se ci sono parlano di qualcosa. Che sia più o meno grave il fatto non importa, importa che sono segno di qualcosa.

    Sclerosi multipla e formicolio

    Una delle malattie più gravi che cominciano così, con il formicolio, è quella della sclerosi multipla. La sindrome demielinizzante lentamente attacca il sistema neurologico, i primi segni sono manifestati proprio da questi indolenzimenti e da questo lento addormentarsi del corpo. E’ da tenere presente comunque che i sintomi iniziali della sclerosi multipla, così come quelli che si manifestano nel corso delle fasi più avanzate della sclerosi multipla, per la quale è importante il trattamento tempestivo, sono di diverso genere. Questo dipende dal fatto che le lesioni demienilizzanti tipiche della patologia possono colpire tutte le regioni del sistema nervoso centrale che contengono mielina. Di conseguenza possiamo trovarci in presenza di disturbi motori ad un arto inferiore, di un problema alla vista o di un formicolio alla mano o al braccio.

    Formicolio agli arti notturno: la sindrome delle gambe senza riposo

    Il formicolio agli arti notturno potrebbe essere rapportato anche alla cosiddetta sindrome delle gambe senza riposo, che in genere comprende una serie molto ampia di manifestazioni sintomatologiche, oltre al formicolio. Generalmente la sindrome delle gambe senza riposo comporta una fastidiosa sensazione di irrequietezza alle gambe e i sintomi tendono a peggiorare di sera e di notte, quando il soggetto va a dormire. A volte il bisogno di muoversi può diventare irresistibile. Il soggetto avverte formicolio alle gambe, dolore, prurito e crampi, che determinano difficoltà nell’addormentamento o nel mantenere il sonno. La sindrome delle gambe senza riposo causa l’insonnia. Di conseguenza si possono manifestare durante il giorno degli sbalzi d’umore, stanchezza e mancanza di concentrazione dovuti al mancato riposo. La sindrome delle gambe senza riposo potrebbe essere causata dall’anemia, da neuropatie periferiche o da insufficienza renale, la quale ha un collegamento con questo disturbo. In realtà non se ne conoscono bene le cause, ma si sa che spesso la patologia colpisce membri della stessa famiglia.

    Formicolio agli arti superiori di notte

    Il formicolio agli arti superiori di notte potrebbe dipendere da una compressione del nervo mediano al polso. Ci possiamo quindi trovare in questi casi in presenza della sindrome del tunnel carpale, se il formicolio coinvolge soprattutto le prime tre dita. Se invece interessa in maniera indifferente tutte le dita, ci potremmo trovare di fronte ad una compressione delle radici dei nervi al livello del rachide cervicale. Anche una contrattura dei muscoli trapezi e del collo può determinare sintomi di questo genere. Per una corretta diagnosi bisognerebbe eseguire una elettroneurografia. Il discorso vale anche nel caso del formicolio alla mano destra.