Fitosteroli: gli alimenti che li contengono; ma servono contro il colesterolo?

La necessità di ridurre il colesterolo non è che una delle tante priorità stante il numero allarmante di infarti in Italia, con 200 mila nuovi casi ogni anno in persone di età compresa fra i 35 e i 75 anni e almeno 70 mila decessi per questa causa

da , il

    fitosteroli

    Uno studio italiano, lo studio CHECK, dimostrerebbe il ruolo positivo dei fitosteroli efficaci per ridurre il colesterolo in almeno tre milioni e 700 mila italiani di età compresa fra 40 e 79 anni che non riescono a far scendere gli elevati livelli di colesterolo nel sangue.Per queste persone basterebbe una vita meno sedentaria, una dieta più appropriata che comprendesse alimenti con adeguate quantità di fitosteroli che eventualmente potrebbero essere addizionati alla normale alimentazione.

    La necessità di ridurre il colesterolo non è che una delle tante priorità stante il numero allarmante di infarti in Italia, con 200 mila nuovi casi ogni anno in persone di età compresa fra i 35 e i 75 anni e almeno 70 mila decessi per questa causa. Altra imputata, oltre all’ipercolesterolemia è l’obesità.

    si tratta di una strage in parte prevedibile riducendo i fattori di rischio – ha detto il dottore Paolo Bellotti, cardiologo dell’Ospedale San Paolo di Savona – se il livello di colesterolo ldl non scende sotto i 130 mg/dl, 100 mg/dl in persone diabetiche, ad esempio, solo con una dieta sana e l’attività fisica, possono risultare utili prodotti addizionati di fitosteroli “.

    L’effetto ipocolesterolemizzante è dato dal fatto che queste sostanze riducono l’assorbimento del colesterolo. Con gli alimenti giusti si introducono 150 fino a 400 mg/die ma ce ne vorrebbero almeno 1.600 fino a 2.000 mg/die per assistere ad un abbassamento efficace della quota di questi grassi.

    Dunque occorrerebbe ricorrere all’integrazione anche con alimenti opportunamente addizionati con fitosteroli tant’è che, come dimostra un recente studio, integrando 1,6 grammi di steroli vegetali al giorno in soggetti che “ navigano “ con livelli di colesterolo da 130 fino a 190 mg/dl si assisterebbe a effetti positivi già dalla terza settimana quando si assiste ad una prima riduzione del 10 per cento.

    Alimenti che contengono Fitosteroli ( tratto da valori-alimenti )

    Alimenti Quantità di Fitosteroli

    Olio di mais 865 mg

    Sesamo 714 mg

    Olio germe di grano 553 mg

    Olio di mandorle 266 mg

    Margarina 265 mg

    Chiodi di garofano 256 mg

    Olio di soia 250 mg

    Salvia, fresca 244 mg

    Olio di oliva 221 mg

    Arachidi 220 mg

    Pistacchi 214 mg

    Olio di arachidi 207 mg

    Origano 203 mg

    Burro di cacao 201 mg

    Olio di noce 176 mg

    Paprika 175 mg

    Timo essiccato 163 mg

    Pinoli secchi 141 mg

    Fieno greco 140 mg

    Semi di aneto 124 mg

    Mandorle 120 mg

    Mandorle secche 118 mg

    Semi di senape 118 mg

    Noci di macadamia 116 mg

    Nocciole secche 110 mg

    Noci secche 108 mg

    Basilico essiccato 106 mg

    Burro d’arachidi 102 mg

    Noci pecan 102 mg

    Olio di semi di girasole 100 mg

    Nocciole 96 mg

    Carote disidratate 94 mg

    Pepe 92 mg

    Semi di papavero 89 mg

    Cipolla in polvere 87 mg

    Olio di cocco 86 mg

    Noci pecan, secche 85 mg

    Pepe cayenne 83 mg

    Zenzero macinato 83 mg

    Peperoncino in polvere 83 mg

    Menta essiccata 82 mg

    Curcuma 82 mg

    Dragoncello 81 mg

    Macis 73 mg

    Noci fresche 72 mg

    Curry in polvere 72 mg

    Semi di cumino 68 mg

    Semi di finocchio 66 mg

    Noce moscata 62 mg

    Pimento 61 mg

    Semi di sedano 60 mg

    Maggiorana, essiccata 60 mg

    Rosmarino secco 58 mg

    Pepe bianco 55 mg

    Capperi 48 mg

    Cocco 47 mg

    Cardamomo 46 mg

    Semi di coriandolo 46 mg

    Rosmarino fresco 44 mg

    Lattuga a cappuccio 38 mg

    Buccia di limone 35 mg

    Ceci 35 mg

    Buccia di arancia 34 mg

    Fichi 31 mg

    Santoreggia 31 mg

    Barbabietole rosse 25 mg

    Asparagi di campo 24 mg

    Amaranto 24 mg

    Cavoletti di bruxelles 24 mg

    Gombo 24 mg

    Castagne 22 mg

    Bieta, cruda 21 mg

    Foglie di vite 21 mg

    Bambu 19 mg

    Albicocche 18 mg

    Cavolfiore 18 mg

    Cipolle, lesse 18 mg

    Pompelmo, bianco 17 mg

    Melograno 17 mg

    Banane 16 mg

    Zenzero 15 mg

    Cipolle 15 mg

    Cetrioli 14 mg

    Pane irlandese con bicarbonato di sodio 13 mg

    Menta piperita fresca 13 mg

    Foglie di rapa 12 mg

    Limoni 12 mg

    Fragole 12 mg

    Marmellate 12 mg

    Zucca gialla 12 mg

    Mele, con la buccia 12 mg

    Patata dolce americana 12 mg

    Ciliege 12 mg

    Cavolo cappuccio verde 11 mg

    Igname 10 mg

    Menta fresca 10 mg

    Lattuga iceberg 10 mg

    Melone d’estate 10 mg

    Cavolo cappuccio verde, lesso 10 mg

    Pesche 10 mg

    Uovo strapazzato 10 mg

    Pomodori maturi, cotti 9 mg

    Erba cipollina 9 mg

    Peperoni verdi 9 mg

    Peperoni, lessi 9 mg

    Pomodori maturi, cotti e salati 9 mg

    Spinaci 9 mg

    Aglio in polvere 8 mg

    Pangrattato 8 mg

    Uovo, fritto 8 mg

    Pere 8 mg

    Rape 7 mg

    Prugne 7 mg

    Melanzane 7 mg

    Omelet 7 mg

    Ravanelli 7 mg

    Pomodori maturi 7 mg

    Sedano, lesso 7 mg

    Ananas 6 mg

    Citronella 6 mg

    Sedano 6 mg

    Coriandolo, foglie 5 mg

    Patate 5 mg

    Patate russet 5 mg

    Prezzemolo 5 mg

    Lombo di maiale, magro, impanato e fritto 4 mg

    Uva 4 mg

    Patate novelle 4 mg

    Sostituto del uovo, liquido 4 mg

    Cachi 4 mg

    Cocomero 2 mg

    Nespole 2 mg

    Latte di cocco 1 mg

    Pasta all’uovo, cotta 1 mg