Fitness: trekking urbano a Mantova

Fitness: trekking urbano a Mantova
da in Benessere, Fitness, Movimento, Primo Piano, Viaggi
Ultimo aggiornamento:

    Mantova

    Una delle nuove tendenze del mondo del fitness è il trekking urbano. Passeggiate in città che consentono di unire la cultura al benessere fisico. Uno scenario molto interessante in questo senso è la splendida Mantova che in autunno propone il progetto “Cammina Mantova” che unisce all’attività sportiva (camminare con il passo giusto), la scoperta degli angoli più belli e di quelli meno conosciuti delle città dei Gonzaga.

    Due le proposte, il 12 settembre e il 31 ottobre, per vivere, immersi nelle bellezze di una terra che tanto offre dal punto di vista storico-artistico, un momento di fitness in modo nuovo.

    “Mantova ai tempi del Grand Tour” è il percorso del 12 settembre. Circa tre ore di cammino per cinque chilometri, sulle orme dei viaggiatori del ’700. Attraverso le emozionanti voci di personaggi famosi e non viene ricostruita l’immagine di Mantova nell’epoca d’oro del Grand Tour. L’inizio è da Palazzo Te (alle 18.30), costruito da Giulio Romano per volere di Federico II Gonzaga, e la fine al Museo Diocesano Francesco Gonzaga, all’interno del quale è esposto un ingente patrimonio di arte sacra e profana. L’itinerario tocca anche il Museo della Città e la cripta della Basilica di S. Andrea, che saranno aperti fuori orario, esclusivamente per la visita, e altri luoghi, un tempo più noti e oggi meno frequentati. La passeggiata sarà preceduta da una breve introduzione sul tema di “Mantova tappa del Grand Tour”.

    Sabato 31 ottobre l’appuntamento è con il percorso “Dal Lago alla Corte. Luoghi segreti al margine della città vecchia”. Da Campo Canoa (alle 14.30), si attraversa il ponte di San Giorgio dal quale si apre una vista che incanta: ben visibili le torri, il castello e la cupola di S. Andrea.

    Si raggiunge così il complesso di Palazzo Ducale, la reggia della famiglia Gonzaga, signori di Mantova per quasi 400 anni. E’ una camminata di cinque chilometri (4 ore circa) che punta a far scoprire i luoghi più segreti e sconosciuti: l’antico ghetto ebraico, le Pescherie, progettate da Giulio Romano e destinate al commercio del pesce, Palazzo d’Arco, eretto alla fine del Settecento dall’architetto neoclassico Antonio Colonna per un ramo della casata trentina dei conti D’Arco. Questo tratto del cammino è l’ideale, dato il minimo dislivello, per abituarsi a tenere il passo e la respirazione regolare e per godere di scorci inattesi e bei panorami. E’ prevista anche una tappa all’antico quartiere di S.Leonardo, che conserva l’assetto medievale, con la chiesa di S.Leonardo e l’intrico di stretti vicoli, prima di ritornare a Campo Canoa, il punto di partenza.

    Entrambi i percorsi sono alla portata di tutti e non richiedono un allenamento preventivo ma solo un paio di scarpe comode e un po’ di sprint. La quota di partecipazione è di 4 euro a percorso per gli adulti. Gratis i ragazzi fino a 14 anni. La quota comprende: iscrizione, guida turistica o ambientale, ingressi a musei, aperitivo/buffet con prodotti tipici mantovani. E’ obbligatoria la prenotazione : tel. 0376 288208 – info@infopointmantova.it

    568

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BenessereFitnessMovimentoPrimo PianoViaggi
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI