Fitness: 5 momenti fitness da 10 minuti

Fitness: 5 momenti fitness da 10 minuti

l'attività fisica quotidiana potrebbe davvero aiutarci a superare gli impegni con più facilità, trovare l'equilibrio psicofisico e sentirci meglio nel nostro corpo

da in Benessere, Estetica e Trattamenti, Fitness
Ultimo aggiornamento:

    Fitness

    Spesso le donne sono nemiche del fitness. O meglio vorrebbero farne ma prese dalla pigrizia sostengono di non trovare il tempo di dedicarsi al proprio benessere fisico. Eppure l’attività fisica quotidiana potrebbe davvero aiutarci a superare gli impegni con più facilità, trovare l’equilibrio psicofisico e sentirci meglio nel nostro corpo. Ecco da alcune esperte qualche consiglio per inserire nella nostra giornata cinque semplici spazi per dieci minuti di attività.

    Ore 8. Occore dare il via alla nostra giornata con la carica giusta e l’aiuto può venire dal Pilates. Anna Maria Cova, tra le maggiori esperte di questa disciplina in Italia, consiglia di fare alcuni semplici esercizi. Si comincia con la posizione acqua che migliora il funzionamento dei reni: ci si siede a terra a gambe tese e con le graccia verso l’alto. Ci si flette in avanti fino ad appoggiare le mani sulle piante del piede. Per rinforzare il cuore, invece, è ottima la posizione fuoco sempre da sedute. Questa volta si piegano le gambe e si fanno combaciare le piante dei piedi tenendo le ginocchia aperte. Si piega quindi il busto in avanti per poi tornare nella posizione di partenza. Per il buon funzionamento del fegato basta dedicarsi alla figura legno che si realizza in piedi. Gambe tese e divaricate e braccia in alto per poi inclinare il busto da un lato. Si tiene la posizione per qualche secondo e poi si passa all’altro lato. Infine, la posizione metallo utile per i polmoni: in piedi, a gambe leggermente divaricate, con le mani incrociate dietro il busto. Ci si piega in avanti e poi ci si rialza. Piegativi in avanti e rialzatevi. Pochi semplici esercizi come potete vedere. La cosa importante è mantenere ogni posizione per cinque respirazioni consecutive. Ricordate di espirare quando vi piegate.

    Ore 11. Pieno orario lavorativo. Eppure si può fare attività fisica anche in ufficio. Parola di Letizia Michelozzi, autrice di “In forma alla scrivania”. Per gli addominali occorre sedersi e afferrare con le mani i lati della sedia. Inspirando si sollevano le gambe il più possibile flettendo le ginocchia. Questa posizione va mantenuta 10 secondi respirando. Espirando si abbassano le gambe e ci si rilassa. L’esercizio va ripetuto 2-3 volte. Sempre sulla sedia, espirando contraete la muscolatura di un gluteo, espirando rilasciatelo, poi, sempre inspirando, contraete l’altro. Espirate e ripetete un po’ di volte. Questo è un toccasana per la vostra linea da bikini. Al termine, inspirando induriteli entrambi e rilassateli espirando, per 10 volte. Infine, per le braccia che tanto esponiamo durante l’estate.

    Da sedute si incrociano le dita dietro la schiena con i palmi rivolti al corpo. Inspirando si tendono le braccia sollevandole. La posizione va mantenuta per 10 secondi e poi si ripete un pò di volte.


    Ore 13.
    Pausa pranzo ma anche un pò di attività cardio. Saltare la corda, per esempio, attività con la quale si bruciano 150 calorie con dieci minuti. Daria Illy, dottore in Scienze motorie e personal trainer consiglia di andare per gradi alternando due minuti di salto e due di corsa sul posto. Per defatigare il cuore bisogna rallentare il ritmo con gradualità. E non dimenticate lo stretching all’inizio e alla fine dell’attività.


    Ore 16
    . Di solito a quest’ora si inizia a non poterne più del lavoro. Occorre distogliersi dallo stress. Espirando si abbassa la testa portando il mento alla gola e si tiene la posizione per cinque secondi. Poi inspirando si fa cadere la testa indietro e la si mantiene rilassata per altri 5 secondi. Questo esercizio va ripetuto almeno per 5 volte. Per le spalle occorre sedersi erette e tenere le braccia lungo il corpo. Inspirando si spingono le spalle lentamente indietro ed espirando si spingono in avanti per 10 volte. Poi, inspirando, si sollevano lentamente le spalle e si abbassano per 10 volte. Infine, far ruotare le spalle in avanti per 10 volte e, quindi, indietro per altrettante. Utile è anche l’automassaggio per la nuca. Si appoggiano il medio e l’indice di entrambe le mani sulla cavità della nuca alla base del cranio. Inspirando, si massaggia in senso circolare verso l’esterno ed espirando verso l’interno. Dopo qualche minuto ci si sente molto meglio.

    Ore 22 Il momento più bello della giornata. Ci si prepara alla notte ma prima occorre rilassarsi al meglio. Per prima cosa vanno sciolti i muscoli tenuti in tensione durante il giorno. Ci si siede su un tappetino a gambe incrociate e braccia tese in avanti. Si stringono le estremità di un asciugamano arrotolato. Si alzano quindi le braccia e si portano dietro la schiena per cinque volte. Per sciogliere la colonna vertebrale occorre sedersi a terra con le gambe piegate appoggiando l’asciugamano alle tibie. Si estende quindi la schiena all’indietro con gli addominali contratti. Si ripete 5-10 volti. A questo punto ci si sdraia e si respira lentamente con le mani sulla pancia per sentire l’apertura del diaframma.

    Ora siete pronte per andare a dormire!

    907

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BenessereEstetica e TrattamentiFitness
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI