Fine anno: anziani a rischio depressione

Fine anno: anziani a rischio depressione

La depressione e la tristezza da fine anno possono essere un rischio per le persone anziane, ammalate e per gli adolescenti: infatti, tirare le somme, magari di un anno non luminoso, potrebbe essere pericoloso per scatenare la tristezza

da in Benessere, Depressione, Malattie, Malattie psicosomatiche, Natale in salute, Psicologia
Ultimo aggiornamento:

    Capodanno

    Il Natale porta con sè la tristezza e la nostalgia, le strade con atmosfera di festa non sempre hanno il merito di donare felicità, specie per chi non è più bambino, che di fronte agli addobbi può sentire tristezza e depressione. Ecco allora che il pessimismo e la tristezza potrebbero avere la meglio.

    Troppe sono le aspettative che il Natale porta con sè, al punto che verso la fine dell’Anno inizia un periodo di bilanci e di riflessioni, che possono portare alla depressione e alla percezione dell’infelicità.

    Stress e troppi impegni nel tempo libero finiscono per accumularsi e così diminuisce la concentrazione, aumenta l’ansia e l’agitazione. Insieme a malinconia e inadeguatezza.

    A risentire delle Feste natalizie sono le persone più anziane, gli adolescenti e le persone ammalate; per i giovani il pensiero ricorrente è quello degli amori finiti male, della tristezza per i fallimenti che sono accaduti e la delusione delle aspettative, mentre per i nonni la depressione è causata da una forte differenza tra i momenti in cui le feste portano nipoti e amici a casa e i momenti in cui, subito dopo, ritorna il normale stato di solitudine.

    La malinconia del Natale può portare quindi le persone ad ammalarsi: il consiglio perché non si ammalino gli anziani e non si distraggano dai loro impegni gli adolescenti è di cercare di fare in modo che gli appuntamenti e gli impegni siano ben distribuiti durante le feste, cercando non solo di festeggiare ma anche di parlare di progetti futuri, tralasciando di soffermarsi sugli argomenti più tristi dell’anno che sta finendo.

    Fonte: Kataweb Salute
    Foto: Google

    333

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BenessereDepressioneMalattieMalattie psicosomaticheNatale in salutePsicologia
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI