Figli: educarli “dolcemente”

Figli: educarli “dolcemente”

Il Consiglio d'Europa da il via alla campagna per l'educazione non violenta del fanciullo

da in Bambini, News Salute, Primo Piano
Ultimo aggiornamento:

    Fanciullo

    Uno schiaffone? Una sberla? Niente da fare, sono delle tecniche superate, che non vanno piu’ bene, non tanto che prima andassero bene, ma con il mondo attuale cozzano davvero. Quindi, se siete genitori, dimenticate la manina veloce, e pensateci bene: vostro figlio portera’ in piazza tutto cio’ che gli trasmettete.

    I ceffoni e le punizioni fisiche non possono piu’ andare bene, almeno secondo quanto recita la carta del buon genitore del Consiglio d’Europa.

    I minori hanno parecchio da dire, in fatto di diritti del bambino, e l’Europa e’ definitivamente votata a una eliminazione delle punizioni fisiche dalla gamma delle possibili conseguenze di una azione educativa marcata e decisa.

    Il perche’ e’ presto detto: in soli 15 paesi europei a scuola c’e’ ancora qualcuno che da le sberle per educare i bambini, mentre nel resto d’Europa il fatto non ha luogo. Si comincia con il ceffone, in casa, fuori magari no, e si arriva alle botte, per cui per ben fare il Consiglio d’Europa ha deciso di dare una bella educazione ai genitori, insegnando loro a lasciare proprio perdere le mani, per educare.

    240

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BambiniNews SalutePrimo Piano
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI