Fibromialgia: cause, sintomi, dieta e terapia

Fibromialgia: cause, sintomi, dieta e terapia

La fibromialgia ha fra i suoi sintomi principali il dolore

da in Fibromialgie, Muscoli
Ultimo aggiornamento:

    fibromialgia cause sintomi dieta terapia

    Fibromialgia: cerchiamo di scoprirne le cause e i sintomi, pensando alla dieta e alla terapia. Le ragioni che stanno alla base di questa sindrome muscolo-scheletrica, il cui quadro sintomatologico principale è costituito dal dolore diffuso, non si sono ancora scoperte con sicurezza. Si sa, comunque, che il tutto può peggiorare in condizioni di stress e che probabilmente ci sono dei collegamenti con dei disequilibri a livello ormonale o che riguardano i neurotrasmettitori. La fibromialgia reumatica può essere diagnosticata con facilità da uno specialista, attraverso degli esami specifici, che consistono soprattutto in una visita portata avanti attraverso la sollecitazione di determinati punti del corpo.

    Le cause

    Le cause della fibromialgia non sono molto note. La ricerca scientifica da tempo si occupa di questo argomento e ha ipotizzato che alla base del disturbo ci possano essere delle alterazioni dei neurotrasmettitori o dei disequilibri ormonali. Pare che incidano in maniera forte anche le alterazioni del sonno e lo stress. Gli esperti pensano a dei fattori di rischio ben precisi, che sono costituiti principalmente dall’affaticamento, dall’umidità e dal freddo. Il quadro clinico può essere peggiorato dall’incidenza anche della sindrome premestruale. Forse in generale interviene una maggiore sensibilità muscolare di certi soggetti nei confronti di microtraumi che si ripetono.

    I sintomi

    Parlando dei sintomi della fibromialgia, non si può non fare riferimento al dolore, che può essere diffuso in tutto il corpo oppure concentrato in alcune parti specifiche, come il collo, le spalle e le braccia. Il quadro sintomatologico della malattia appare di solito, comunque, piuttosto complesso, con presenza di affaticabilità, stanchezza, difficoltà ad addormentarsi o con la sensazione di non aver riposato bene. I soggetti interessati dal problema possono soffrire anche di cefalea, di formicolio alle mani, di difficoltà di concentrazione, di diminuzione della forza muscolare nelle braccia, di un senso di confusione o di visione sfocata.

    Spesso si nota l’associazione con la sindrome del colon irritabile.

    La dieta

    La dieta per la fibromialgia rientra nell’ambito di uno stile di vita sano che occorre portare avanti, se si è affetti da questa patologia. Spesso si raccomanda l’uso di integratori alimentari, anche per combattere il senso di affaticamento. Comunque l’alimentazione svolge un ruolo di primaria importanza, soprattutto nel senso di rispettare alcune regole essenziali. In generale si dovrebbero ridurre gli zuccheri, soprattutto quelli raffinati, e dovrebbe essere limitato il consumo di caffè e di ; anche l’alcool è da evitare. Per quanto riguarda le fonti di proteine, meglio ricorrere al pesce, alla carne di pollo, alle uova e ai latticini e non alla carne rossa. E’ importante mangiare frutta e verdura fresca, perché esse garantiscono l’apporto di vitamine e sali minerali.

    La terapia

    Non dimentichiamo la terapia per la fibromialgia, che deve essere tempestiva e appropriata, anche perché, se non si interviene, la patologia può diventare anche causa di invalidità. I farmaci più utilizzati sono gli antinfiammatori e gli antidolorifici, ai quali possono essere aggiunti antidepressivi e miorilassanti, per migliorare la qualità del sonno. Fondamentale è, comunque, anche l’attività fisica, che dovrebbe essere condotta in maniera leggera e con regolarità. Il riposo, infatti, se è condotto in maniera eccessiva, può portare anche ad un peggioramento dei sintomi. E’ bene ricorrere a dei massaggi, allo stretching e ad un allenamento, che va aumentato a poco a poco, magari sotto la guida di un esperto. Da non dimenticare di tenere sotto controllo le tensioni e lo stress con alcuni efficaci rimedi naturali.

    708

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN FibromialgieMuscoli
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI