NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Felicità: è legata alla crescita personale

Felicità: è legata alla crescita personale

La felicità non dipende dal perseguimento di obiettivi materialistici, ma dall’affermazione della nostra crescita personale

da in Benessere, Comportamento, Felicità, Mente, Primo Piano, Psicologia
Ultimo aggiornamento:

    felicità

    Spesso si pensa che la felicità sia determinata dalla bellezza, dai soldi e dalla fama, che sono considerati degli elementi indispensabili nell’ambito della società attuale, per sentirsi soddisfatti e realizzati. In realtà le cose non stanno veramente così, almeno secondo una recente ricerca portata avanti da Christopher Niemiec dell’Università di Rochester, che è riuscito a dimostrare come ricerca della bellezza, del denaro e del successo non è una condizione determinante per il conseguimento della felicità.

    Le premesse per la serenità risiederebbero altrove, soprattutto nella realizzazione degli obiettivi intrinseci ad ognuno di noi, come il riuscire a stabilire una relazione stabile o il conquistare un ruolo utile a livello sociale. Queste considerazione sono emerse da un’indagine che ha coinvolto 147 studenti universitari, i quali sono stati intervistati una prima volta dopo il conseguimento del diploma e una seconda volta un anno dopo.

    L’obiettivo principale che ci aiuterebbe a sentirci bene sarebbe il perseguimento della nostra crescita personale, che determinerebbe in noi un benessere diffuso. Infatti chi non persegue obiettivi materialistici soffre meno di stress, di emozioni negative, di mal di stomaco e mal di testa.

    In una società dominata dall’immagine, dalla futilità e dalla leggerezza del vivere, in cui si attribuisce al denaro un ruolo determinante, la scoperta di Christopher Niemiec contribuisce a dare un senso del tutto diverso ai valori che mettiamo al primo posto nella nostra vita.

    La nostra felicità non può dipendere d’altronde solo da quello che possediamo, ma da quello che riusciamo ad essere giorno per giorno nel nostro modo di relazionarci a noi stessi e agli altri.

    Immagine tratta da: a.marsala.it

    330

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BenessereComportamentoFelicitàMentePrimo PianoPsicologia
    PIÙ POPOLARI