Farmaci: un antivirale in Francia costa la metà che in Italia

Farmaci: un antivirale in Francia costa la metà che in Italia

Se oggi ci si scandalizza è perché mai come adesso il farmaco antivirale potrebbe rientrare nell’uso collettivo con una certa rilevanza, visto che dopo il vaccino tali prodotti farmacologici potrebbero rivestire il ruolo di baluardo essenziale contro l’epidemia influenzale

da in Antivirali, Farmaci, Influenza, Malattie, Sanità
Ultimo aggiornamento:

    antivirali

    Perché mai ammalarsi in una nazione piuttosto che in un’altra, pur appartenendo entrambe alla Stessa Unione Europea, debba costare in maniera differente. Se lo chiede il Presidente dell’HI Care, un’Associazione non profit che mette a frutto la propria organizzazione nella divulgazione di tematiche afferenti a tutte le emergenze in atto diffondendo la cultura della sicurezza.

    Lo scandalo, perché così bisognerebbe chiamarlo, nasce dalla constatazione di come un antivirale, mai come adesso entrato nella coscienza dei cittadini per via dell’influenza Suina o A che si voglia chiamarla, possa costare in Italia 36,80 euro e nella vicinissima Francia, 24,85 euro. Ci riferiamo ad una stessa confezione da 10 compresse prodotta dalla stessa Casa farmaceutica. Una situazione questa già riscontrata anni addietro con il costo detenuto dal latte per neonati e di alcuni antinfiammatori quali l’Aspirina ed in tutte e due questi casi i prodotti realizzati dalla stessa azienda costruttrice e nelle stesse confezioni di vendita.


    Se oggi ci si scandalizza è perché mai come adesso il farmaco antivirale potrebbe rientrare nell’uso collettivo con una certa rilevanza, visto che dopo il vaccino tali prodotti farmacologici potrebbero rivestire il ruolo di baluardo essenziale contro l’epidemia influenzale.

    E allora ci si chiede perché mai i “cugini” d’oltralpe debbano pagare il farmaco ad un prezzo dimezzato rispetto a noi, che interessi corporativi ci sono attorno al farmaco che, evidentemente in Francia mancano. Sono queste le istanze che l’Associazione si chiede ed onestamente, il quesito che da qualche giorno ci facciamo anche noi.

    309

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AntiviraliFarmaciInfluenzaMalattieSanità
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI