Farmaci: rischio contraffazione

Farmaci: rischio contraffazione

Il rischio per la vendita del mercato nero del farmaco sarebbe non solo on line ma nella rete dello sport e delle palestre: ne ha fatto dichiarazione il sottosegretario Fazio alla conferenza del Censis

da in Benessere, Farmaci, Primo Piano, Sport, Anabolizzanti
Ultimo aggiornamento:

    Ferruccio Fazio

    Il sottosegretario al Welfare Ferruccio Fazio ha reso noto nel suo intervento alla conferenza del Censis inerente il rischio alla contraffazione dei farmaci che il rischio maggiore è nella rete delle palestre.

    I farmaci falsi e ritenuti pericolosi per l’organismo sarebbero diffusi non solo attraverso la rete di internet, come già reso noto nella conferenza scorsa, ma un nuovo allarme sarebbe diffuso nel mondo dello sport e delle palestre.

    In Italia i medicinali contraffatti non hanno grande varco nel mercato nero, si tratta di una fetta irrisoria del 0.1% che però, alla luce del fenomeno, potrebbe essere al contrario di altro rilievo.

    Nei paesi poveri il fenomeno del mercato nero del farmaco riguarda circa il 30% del totale mercato farmaceutico, mentre nei paesi più sviluppati o controllati non supera la soglia dell’1%.

    La Guardia di Finanza e la Federazione Farmacie in italia svolgono un lavoro quotidiano di prevenzione del fenomeno della contraffazione del farmaco che permette una sicurezza nell’acquisto attraverso i canali tradizionali.

    Non lo stesso per quanto riguarda il risultato del sommerso emerso dall’attività dei Nas, che hanno evidenziato come i Network sportivi siano quelli in cui il rischio è maggiore per la diffusione del fenomeno.

    Anabolizzanti e farmaci che si vendono senza prescrizione medica, con l’ausilio della prescrizione on line, controllata tuttavia grazie alla sua tracciabilità, che saranno monitorati nella vendita con un piano di intervento di 60 milioni di euro, che operativamente coinvolgerà anche le attività del medico di base, chiamato a rispondere del controllo dei suoi utenti.

    354

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BenessereFarmaciPrimo PianoSportAnabolizzanti
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI