Farmaci: negli USA aumenta il consumo di quelli pediatrici

Farmaci: negli USA aumenta il consumo di quelli pediatrici

Allarmante il fenomeno americano che denuncia come il consumo di farmaci pediatrici negli USA si aumentato in modo allarmante

da in Asma, Bambini, Farmaci, Ipertensione, Malattie
Ultimo aggiornamento:

    paziente pediatrico

    Strano ma vero, si parla spesso delle multipatologie dell’anziano e dunque, si guarda alla popolazione riferita alla terza età come quella più a maggior consumo di farmaci, eppure, se guardiamo al dato americano, i maggiori assuntori di farmaci sono i bambini.

    Difatti se guardiamo all’USA, ci accorgiamo che la spesa sanitaria per farmaci pediatrici è aumentata del 5% nel 2009 rispetto al dato riferito all’anno prima. Ciò deve leggersi con un aumento triplo di farmaci rispetto agli stessi medicinali previsti per gli anziani dove la crescita c’è stata, ma infinitesimale, ovvero, dello 0,2% .

    Ma quali sono i farmaci pediatrici che sono maggiormente aumentati in fatto di consumo? Nel rispondere al quesito ci accorgiamo che il tam tam relativo all’allarme influenza A ha dato oltreoceano i suoi frutti, si pensi che il consumo di antivirali lo scorso anno è aumentato quasi del 16% coinvolgendo una popolazione di utenti di età compresa fra 10 e 19 anni. Ma, come sappiamo, gli americani sono anche molto attenti a sedare con i farmaci l’iperattività dei bambini, cosa che è stata censurata da un certo ambiente medico, eppure, negli Usa s’è assistito ugualmente ad un aumento del 24% nell’uso di questi farmaci. Altro aumento in fatto di farmaci s’è riscontrato per quei prodotti per la cura di malattie croniche.


    Quest’ultimo dato è allarmante più degli altri, perché l’aumento della spesa sanitaria, privata, visto che parliamo di America, per la cura di malattie croniche dovrà farci riflettere, atteso che le patologie curate non sono quelle di pertinenza pediatrica più diffuse, pensiamo all’asma, o alle allergie, ma… ahinoi ci riferiamo a malattie quali il diabete di tipo 2, all’ipertensione arteriosa e al reflusso gastroesofageo.

    Insomma, ci riferiamo a patologie che farebbero pensare a pazienti adulti e non certo a bambini e, dunque, allarma non poco assistere al fatto che tale situazione debba strettamente essere connessa con lo stile di vita dei piccoli e degli adolescenti americani, almeno stando a guardare i dati. Insomma, ci si rende conto che lo stile di vita dei giovani americani non è per nulla ispirato a modelli salutistici, basti vedere che l’aumento dei soli farmaci antipertensivi è stato del 17% nella fascia d’età che va dai 10 ai 19 anni, dunque un fenomeno tutt’altro che rassicurante!

    Fonte foto: Ospedalebambingesù

    447

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AsmaBambiniFarmaciIpertensioneMalattie
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI