Farmaci: italiani, popolo di “farmacodipendenti”

Farmaci: italiani, popolo di “farmacodipendenti”

Italiani, popolo di farmacodipendenti: ecco l’esclamazione che sorge spontanea alla luce dei recenti dati in materia, secondo cui i connazionali acquistano ogni anno circa 30 farmaci a testa

da in Farmaci, Farmacie, Sanità
Ultimo aggiornamento:

    italiani, troppi farmaci

    Cresce costantemente il consumo dei farmaci in Italia, Paese, che, dati alla mano, ha sempre più farmacodipendenti. Solo nel 2010 sono circa 1,8 miliardi le confezioni di medicinali acquistate dagli italiani. Ben 30 confezioni per ogni italiano nell’arco di un anno: ecco la fotografia scattata dall’ultima indagine dell’Osservatorio nazionale sull’impiego dei medicinali (Osmed), presentata a Roma.

    La crisi abbatte tutti i consumi, deprime il mercato, ma non intacca minimamente la “corsa” all’acquisto di farmaci, pillole, sciroppi & co, che rimangono tra “articoli” più venduti e che rende gli italiani un popolo di farmacodipendenti in piena regola. La magra consolazione? La smania di acquistare farmaci in quantità “industriali” non è una realtà solo italiana, anche il resto degli abitanti del mondo occidentale registra preferenze e percentuali molto simili.

    Non sono solo gli italiani i “fanatici” di medicinali e simili, come ricorda Roberto Raschetti, del Centro di epidemiologia, sorveglianza e promozione salute dell’Iss.

    “E’ una realtà che accomuna i connazionali con il resto del mondo occidentale: qui vive un quarto della popolazione mondiale, che consuma l’80% dei farmaci. Anche perché è più facile inghiottire una pillola che modificare lo stile di vita“.

    Le fasce della popolazione che consumano più farmaci sono quelle più giovani e quelle meno giovani: anziani e bambini sono in cima alla lista dei farmacodipendenti del Bel Paese. Per ben otto bambini su dieci, nell’arco di un anno, il pediatra prescrive la somministrazione di una terapia a base di farmaci, soprattutto antibiotici e antiasma. Anche nei primi anni dell’adolescenza i numeri rimangono elevati, con una quota pari al 60-80% dei ragazzi fino a 14 anni che assume farmaci.

    337

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN FarmaciFarmacieSanità
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI