NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Farmaci: il foglietto illustrativo diventa più semplice

Farmaci: il foglietto illustrativo diventa più semplice

Due ricercatori statunitensi dell’Università di Dartmouth, hanno ideato un nuovo foglietto illustrativo più semplice ed efficace, che in poche mosse riassume le informazioni necessarie sul medicinale

da in Farmaci, Ricerca Medica, Bugiardini
Ultimo aggiornamento:

    bugiardino

    Due ricercatori statunitensi dell’Università di Dartmouth, hanno elaborato un nuovo foglietto illustrativo più semplice ed efficace. Si tratta del “Drugs Facts Box” tradotto letteralmente, casella della storia dei medicinali, ed è una scheda sintetica, che in pochi passi riassume le informazioni necessarie a capire se il farmaco è efficace e quali sono i possibili effetti collaterali. La versione riveduta e corretta del bugiardino, potrebbe risultare molto utile, anche perché il foglietto illustrativo che accompagna i medicinali è spesso troppo complicato.

    Uno studio recente, infatti, ha dimostrato come su un campione di 1400 persone, 6 persone su 10 non distinguono la differenza fra controindicazioni ed effetti collaterali.

    Secondo gli studiosi americani, il nuovo foglietto illustrativo, dovrebbe contenere prima di tutto informazioni utili sugli effetti collaterali di un medicinale, che devono essere spiegati in modo semplice, senza ricorre a troppi tecnicismi comprensibili solo dagli addetti ai lavori. Successivamente, dovrebbe mettere in chiaro a cosa serve, la sua efficacia, i risultati degli studi clinici, ed informazioni aggiuntive come il numero di persone su cui è stato testato, i risultati degli esperimenti, il confronto con altri farmaci simili e altre informazioni che possono interessare i consumatori.

    Inoltre, sempre secondo i ricercatori, le Drug Facts Box dovrebbero essere scritte dalle agenzie governative, o da agenzie indipendenti, piuttosto che dalle industrie produttrici del farmaco, per evitare conflitti d’interesse.

    La decisione di rendere il foglietto illustrativo più chiaro, era già stata considerata dalla FDA, agenzia del farmaco americana, ma anche dall’AIFA, l’agenzia del farmaco italiana, e probabilmente, nei prossimi mesi potrebbe essere avviata la semplificazione del bugiardino.

    320

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN FarmaciRicerca MedicaBugiardini
    PIÙ POPOLARI