Farmaci: i tanti tagli alla Sanità previsti dalla Finanziaria

Farmaci: i tanti tagli alla Sanità previsti dalla Finanziaria

Tagli trasversali alla Sanità Pubblica previsti dalla Finanziaria da 24 miliardi di euro sono stati previsti dal Governo, a risentirne farmacisti, grossisti ed indirettamente anche i cittadini

da in Farmaci, Farmacie, Sanità
Ultimo aggiornamento:

    Il ministro Tremonti con il Premier Berlusconi

    Ovvio che la manovra finanziaria che il Governo si appresta ad emanare e che prevede tagli e riduzioni degli sprechi per un totale di circa 24 miliardi di euro, rifletterà i suoi effetti anche nell’ambito sanitario e farmaceutico e quest’ultimo aspetto impensierisce non poco gli addetti del settore.

    Proprio per effetto della manovra finanziaria si prevedranno riduzioni dei margini per grossisti e farmacisti, così come si potrebbe anche profilare il fatto di assistere ad una vera e propria transumanza di farmaci che dagli ospedali verranno trasferiti nelle farmacie, le stesse che saranno quanto mai incentivate, insieme ai medici, a proporre sempre di più farmaci generici e, a proposito dei farmaci generico o equivalenti, che dir si voglia, si dovrebbe assistere ad un’ulteriore riduzione del costo delle confezioni che dovrebbe abbassarsi del 12,50% .Lo spostamento di tali farmaci dagli ospedali alla vendita delle Farmacie consentirà risparmi notevoli per la spesa sanitaria.

    Del resto, ben sappiamo quanto gravoso sia il capitolo di spesa quando si parla di sanità in Italia, ci sono Regioni d’Italia dove i bilanci della Sanità sono state ingoiati da un vortice spaventoso fatto di buchi immani, così come ci sono altre regioni dove non è possibile neanche quantificare i disavanzi perchè non esistono neanche i registri che testimoniano il rosso in bilancio.

    E, dunque, è quanto mai urgente ricorrere a delle misure straordinarie che sicuramente si rifletteranno sui cittadini, misure previste dalla nuova Finanziaria che sta per approdare in Parlamento e che riverbererà i suoi effetti a partire dal prossimo anno con interventi entro i 600 milioni di euro.

    Da ricordare un altro aspetto che forse interesserà meno il cittadino ma che invece, alla lunga, potrebbe riguardarlo ugualmente, è quello che concerne il margine di guadagno del farmacista e del grossista, in questo caso la Finanziaria ha previsto che su quanto versato dal S.S.N. si effettui una sforbiciata che consentirà all’erario un risparmio di oltre 300 milioni di euro, sulla previsione della spesa per il prossimo 2011 .

    E, dulcis in fundo, ecco un altro provvedimento che non farà piacere alle Case farmaceutiche, dal prossimo 2011 il S.S.N. erogherà farmaci in Fascia A, ovvero, a totale carico del Sistema Sanitario, quantificati in non più di quattro specialità generiche, quelle che, a parità di dosaggio, indicazioni, forma farmaceutica avranno il prezzo più basso, fatto che dovrebbe portare all’erario qualcosa come 800 milioni di euro di risparmio da qui al prossimo 2012 .

    Fonte foto:ANSA

    Fonte articolo: ADNKRONOS

    493

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN FarmaciFarmacieSanità
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI