Farmaci: i salva-vita meno efficienti nei mesi caldi

Farmaci: i salva-vita meno efficienti nei mesi caldi

Una ricerca svedese ha messo in evidenza che l'efficienza dei farmaci salva-vita diminuirebbe nei mesi più caldi, quando siamo esposti a una maggiore quantità di luce solare

da in Corpo, Farmaci, Primo Piano, Ricerca Medica, Vitamina D
Ultimo aggiornamento:

    farmaci salva vita mesi caldi

    I farmaci salva-vita sarebbero efficienti nei mesi caldi, nel periodo in cui possiamo beneficiare di una maggiore quantità di luce solare. A fare notare tutto ciò sono stati i ricercatori del Karolinska Institute, che hanno svolto uno studio specifico sull’argomento. Il fenomeno sarebbe dovuto alla vitamina D, la quale, prodotta in maggiore quantità con il sole, in questo caso non è benefica.

    La maggiore quantità di vitamina D infatti sarebbe in grado di aumentare la capacità che il nostro corpo ha di agire contro l’effetto dei medicinali salvavita. Alla luce di queste considerazioni, i medici dovrebbero ridurre la somministrazione di questi medicinali nei mesi invernali, in modo che poi si possano aumentare le dosi, nel momento in cui arrivano le giornate più lunghe. Gli studiosi hanno preso in considerazione in più di 10 anni diversi pazienti che prendevano dei farmaci anti-rigetto in seguito ad un trapianto d’organo.

    Esaminando i loro campioni di sangue, si sono accorti che la concentrazione dei farmaci in questione era in stretta correlazione con il livello di vitamina D e con i cambiamenti che questa subiva nei diversi periodi dell’anno.

    Quando la vitamina D aumenta, nell’organismo si riscontra una minore concentrazione del farmaco.

    Il tutto sarebbe determinato dal fatto che la vitamina D è in grado di aumentare la quantità di un particolare enzima che svolge un ruolo di primo piano nel processo di decomposizione dei medicinali. Si tratterebbe dell’enzima CYP3A4.

    I farmaci salvavita sono essenziali, si è pure prospettata l’idea della polipillola. In ogni caso gli esperti raccomandano ai pazienti di consultare il medico prima di ricorrere a dei cambiamenti nella dose. Attenzione anche a non sbagliare il dosaggio dei farmaci!

    363

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CorpoFarmaciPrimo PianoRicerca MedicaVitamina D
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI