Farmaci: continuano le polemiche sulle parafarmacie

Farmaci: continuano le polemiche sulle parafarmacie
da in Farmaci, Farmacie, Sanità
Ultimo aggiornamento:

    Parafarmacia

    Non si capisce perché, o meglio, malignamente lo si capisce molto bene, ma non lo si vuol dire, si debbano osteggiare tutte quelle azioni che rendano le parafarmacie autonome ed in grado di gestire la dispensa dei farmaci da banco e di automedicazione, compresi i farmaci omeopatici, assicurando anche in questi luoghi la presenza del farmacista.

    Di fronte al disegno di Legge che vorrebbe penalizzare la parafarmacia riducendola ad un semplice dispensario non di prodotti para e farmaceutici, ma di kit di primo intervento e che per di più non tenga alcun conto della presenza in questi luoghi della presenza del farmacista, è scesa in campo Omnisalus, un’Associazione che si occupa della Salute dei cittadini che intende manifestare mercoledì 17 settembre davanti al Senato avverso il provvedimento che si appresta ad essere approvato, qualora venisse trasformato in Legge.

    “Nel disegno di legge – ha spiegato Omnisalus in una nota – si toglie la possibilità di vendere in parafarmacia (esercizi farmaceutici) i farmaci da banco e di automedicazione nonché i farmaci omeopatici. Inoltre, si elimina l’obbligo della presenza di un farmacista abilitato per la vendita dei farmaci suddetti e si dà la possibilità a qualsiasi attività commerciale ne faccia richiesta di vendere i farmaci da banco in confezioni starter (cioè di primo soccorso, con poche compresse o unità posologiche in generale).

    L’Associazione pretende che tutto ciò che sia farmaco venga maneggiato, al momento della vendita, solo dal farmacista e che non si tolga alle parafarmacie il diritto di dispensare farmaci da banco e omeopatici, così come, fa notare l’Associazione, non dovrà essere tolta ai farmacisti abilitati alla professione, la dispensa “anche al di fuori della farmacia di un numero maggiore di farmaci da banco adeguando così la situazione italiana a quella delle altre nazioni della comunità europea.

    Sarebbe anzi opportuno e utile per il cittadino poter acquistare anche in parafarmacia i farmaci vendibili dietro ricetta medica”.

    367

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN FarmaciFarmacieSanità
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI