NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Farmaci branded e generici: l’importanza dell’aderenza alla terapia

Farmaci branded e generici: l’importanza dell’aderenza alla terapia

Nell'ambito della questione farmaci branded-farmaci generici, molto importante è l'aderenza alla terapia

da in Farmaci
Ultimo aggiornamento:

    farmaci branded generici

    Fra i farmaci branded e i farmaci generici le differenze esistono. Ne è un esempio la questione dell’aderenza alla terapia, ovvero della misura in cui il paziente riesce a seguire in maniera precisa la cura prescritta dal medico. E sostituendo un branded con un generico può capitare che il soggetto che deve seguire la terapia mostri sfiducia nei confronti del nuovo medicinale. E’ stato dimostrato infatti che i pazienti riconoscono i farmaci da alcune caratteristiche estetiche, come la confezione e il colore delle compresse, e il cambiamento di prodotto durante la cura potrebbe incidere negativamente sulla riuscita della stessa.

    La prevenzione

    La prevenzione in medicina svolge un ruolo essenziale ed è strettamente correlata all’aderenza alla terapia. In sostanza dobbiamo chiederci: quanto un paziente è disposto a portare avanti la terapia, nel modo preciso in cui gli viene prescritta dal medico? Da questo punto di vista risulta una stretta correlazione fra prevenzione e aderenza terapeutica: più il paziente aderisce in maniera incondizionata alla terapia voluta dal medico, più il risultato in termini di prevenzione è misurabile e risulta essere positivo. Tutto ciò si osserva in maniera specifica soprattutto per quei medicinali che mirano al trattamento di alcune patologie specifiche. Come sottolinea il Professor Claudio Borghi, Ordinario di Medicina Interna al Sant’Orsola Malpighi di Bologna: “Solo i farmaci che vengono assunti sono in grado di essere efficaci, solo i farmaci con elevata aderenza sono in grado di prevenire le complicanze cardiovascolari.”

    Il riconoscimento del farmaco

    L’aderenza è condizionata molto spesso dalle caratteristiche del farmaco, quindi dalla sostanza in esso contenuta.

    Se la sostanza è di buona qualità, l’aderenza è elevata ed il trattamento è efficace, e ciò sia che si tratti di una formulazione brand che di una formulazione generica”, spiega il Prof Borghi. Ma l’aderenza alla terapia viene condizionata dalla possibilità che il paziente ha di riconoscere un determinato farmaco. I farmaci generici non sempre mantengono le caratteristiche nella loro confezione e nella loro colorazione. Vi possono essere delle differenze rispetto al branded, che agli occhi dei tecnici appaiono irrilevanti, ma sono sostanziali per il paziente. Lo ha confermato il Professor Borghi: “Molti dei nostri pazienti, quando interrogati, dicono che stanno assumendo una pillola bianca, una pillola gialla, rossa oppure ricordano le caratteristiche della scatola, il colore e il carattere con cui è scritto il nome del farmaco”.

    Per tutelare la salute dei pazienti diventa quindi fondamentale il consiglio del medico curante. Come suggerisce il Prof: Borghi: “Ad oggi non vi è una legge che verifica l’affidabilità dei farmaci generici, pertanto brand certificato e riconoscibile ed efficacia comprovata nel singolo paziente dovrebbero essere gli elementi guida nella scelta di un trattamento farmacologico.”

    Contenuto di informazione pubblicitaria

    504

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Farmaci
    PIÙ POPOLARI