Farmaci: arriva il primo antidolorifico e antipiretico sul mercato a soli due euro

Farmaci: arriva il primo antidolorifico e antipiretico sul mercato a soli due euro

Ottimo: il primo antinfiammatorio, antidolorifico e antipiretico sul mercato a soli 2 euro

da in Farmaci, News Salute, Farmaci-banco
Ultimo aggiornamento:

    Da un po’ di tempo in qua e a dare impulso a questa situazione hanno contribuito le diverse liberalizzazioni dell’ ex ministro Bersani, si è puntato sul risparmio della spesa sanitaria a favore dei cittadini anche per i farmaci da banco, per quelli in Fascia A il risparmio semmai è riversato alla collettività con l’introduzione dei farmaci generici o equivalenti e, dunque, stupisce meno di un tempo che è oggi possibile acquistare il primo analgesico e antipiretico “targato” Coop, a soli 2 euro.

    Il farmaco contiene nel suo principio attivo la normale Aspirina, acido acetilsalicilico più l’acido ascorbico, ovvero la vitamina C che ormai tutti conosciamo come capostipite dei successivi Fans via, via succedutisi nel tempo e che rappresenta ancora oggi un valido antinfiammatorio, dunque antidolorifico e con spiccate capacità nell’abbassare la febbre in corso, soprattutto, di malattie da raffreddamento. Se dovessimo fare un paragone con quanto già esistente sul mercato, il pensiero va al Vivin C, ma questo farmaco costa oltre 5 euro e 50 centesimi contro i due della Coop.

    L’antinfiammatorio della importante catena commerciale italiana, lo vedremo presso gli 80 CoopSalute fra una settimana circa ed essendo un Otc, ovvero un farmaco da banco, può essere acquistato senza ricetta medica, fra l’altro è importante l’immissione in commercio del prodotto perché è propedeutico a tutta la serie di altri farmaci che la catena di supermercati introdurrà nel prossimo periodo.

    “In quei 2 euro c’è anche il nostro margine di utile – ha detto Vincenzo Tassinari, presidente di Coop Italia – a dimostrazione che su questo versante si può incidere molto sul prezzo, operando a vantaggio dei consumatori.

    Il farmaco Coop è una sorta di prodotto simbolo e nasce dopo un anno di iter burocratico complesso, irto di difficoltà”. Il presidente Coop-Ancc Aldo Soldi ha ricordato il percorso che ha portato al “varo” del nuovo farmaco: “Quando nel 2006 abbiamo raccolto 800.000 firme di cittadini a favore della liberalizzazione sapevamo di toccare un tema sensibile. La legge approvata dal Parlamento Italiano ha consentito primi passi, che hanno generato immediati benefici per i consumatori. Non a caso in un contesto economico in cui assistiamo a continui aumenti di prezzi, proprio i prezzi dei farmaci da banco hanno subito una diminuzione pari a oltre l’11%. Ora con il farmaco a marchio facciamo un altro passo, ci spostiamo su un piano altrettanto promettente quanto a effetti sulla spesa delle famiglie”.

    449

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN FarmaciNews SaluteFarmaci-banco
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI