Farmaci: altre sostanze farmaceutiche ritenute pericolose dalla FDA

Farmaci: altre sostanze farmaceutiche ritenute pericolose dalla FDA

Un'altra carrellata di farmaci da ssumersi con grande attenzione, visto che gli Oragani di farmacovigilanza ha ricevuto le segnalazioni su supposta pericolosità di tali sostanze farmaceutiche

da in Farmaci, Fegato, Fumo, Infarto, Malattie, News Salute, Primo Piano
Ultimo aggiornamento:

    Farmaci

    Riprendiamo la trattazione a proposito di quei farmaci che la FDA e L’EMEA, i due Organi si controllo, rispettivamente americani ed europei, che svolgono azione di farmacovigilanza sulle sostanze farmaceutiche che nel corso della loro vita e del loro utilizzo sul campo si siano rivelate pericolose o comunque da utilizzarsi solo in certi casi ed a strettissimo controllo medico,ci hanno segnalato.

    Farmaci per smettere di fumare

    Smettere di fumare è un fatto davvero auspicabile, visti i danni che il fumo di sigaretta determina nei fumatori, ma se per farlo si rischia si suicidarsi o di entrare in forme gravi di depressione che dire…. magari non consigliamo di continuare a fumare ma per lo meno di rivolgersi, d’accordo col medico, a sistemi più indolori. Ciò da quando si è visto che l’assunzione di principi attivi quali la Vareniclina ( nome commerciale Champix ) si sono verificati seri cambiamenti del comportamento, che hanno comportato agitazione, umore depresso, ideazione suicidaria ed in qualche caso suicidio portato a termine.

    Farmaci contraccettivi

    Anche un cerotto per scongiurare l’eventualità di gravidanze indesiderate può determinare effetti avversi, anche importanti, come quelli accaduti ad almeno 34 donne in Canada, che con l’utilizzo di un cerotto contraccettivo hanno avuto problemi di tromboembolia venosa, in 17 soggetti, un infarto del miocardio e 17 decessi a causa dell’uso del cerotto, al punto che è scesa in campo la FDA imponendo al produttore del cerotto di aggiungere un’avvertenza importante informando la paziente di questi rischi che si erano palesati dall’uso del farmaco. Sopratutto c’è da dire che l’indicazione serve più al medico che sarà avvisato ancor di più della necessità di non prescrivere il cerotto a quelle pazienti che abbiano avuto un’anamnesi familiare o personale positiva ai rischi cardiovascolari, così come tale cerotto non dovrà essere prescritto alle fumatrici.

    Farmaci per la depressione

    Chiudiamo questa seconda trattazione guardando ad un argomento delicato quale di fatto è la depressione. Inutile dire che il soggetto depresso vada curato, in primis, con i farmaci, ma questi devono essere quanto mai esenti da controindicazioni come sempre e sopratutto in un soggetto che a causa della malattia ha già magari fatto uso di sostanze, compresi altri farmaci, che abbiano messo a dura prova il suo fegato, E proprio l’organo epatico è il bersaglio delle controindicazioni della Duloxetina un SNRI, ovvero un antidepressivo inibitore della serotonina e della noradrenalina, che in qualche caso, davvero pochi per la verità, ha mostrato controindicazioni quali danni epatici, aumento della grandezza del fegato, aumento delle transaminasi ed ittero e, laddove presente una malattia epatica, si sarebbe aggravata la stessa.

    Tali controindicazioni del farmaco non sono passate inosservate alla FDA che è intervenuta procedendo alla segnalazione.

    Anche la Paroxetina, facente parte della stessa famiglia di farmaci, ha mostrato effetti avversi da sospensione, ma in questo caso sarà il medico prescrittore ad informare il paziente di come gestire la posologia del farmaco che in qualche caso ha aumentato il rischio di suicidi, sopratutto in pazienti adolescenti o giovani adulti.

    La prossima volta vedremo quali altre famiglie di farmaci sono state attenzionate dagli Organi di Farmacovigilanza, intanto diciamo che spetta al medico intervenire e consigliare sulla possibilità o meno di curarsi con una molecola anche fra quelle qui indicate, al paziente l’unico compito di informare il curante di eventuali situazioni subentrate con l’assunzione di una qualsiasi sostanza farmacologica.

    Fonte foto: Vendotutto

    678

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN FarmaciFegatoFumoInfartoMalattieNews SalutePrimo Piano
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI