Famiglia: più felici con le sorelle

Famiglia: più felici con le sorelle

Una ricerca inglese ha dimostrato che la presenza di sorelle in famiglia favorisce il dialogo, la comunicazione delle emozioni e quindi il benessere psicologico

da in Benessere, Psicologia, Ricerca Medica
Ultimo aggiornamento:

    sentimenti

    Delle reazioni della nostra mente di fronte alla presenza in famiglia delle sorelle si sono occupati i ricercatori della “Ulster University” del Regno Unito in uno studio che ha fatto emergere le numerose funzioni svolte dalle sorelle minori o maggiori, facendo concludere che esse si configurano come vere e proprie portatrici di felicità. Oltre a parlare di se stesse e a rendere più facile il confronto, le sorelle favoriscono il dialogo e sono capaci di far sopportare meglio alcuni eventi traumatici che si possono verificare all’interno della famiglia, come per esempio la separazione dei genitori.

    571 ragazzi di età compresa fra i 17 e i 25 anni hanno risposto a dei questionari che avevano lo scopo di valutare i loro atteggiamenti in base agli stimoli ricevuti in famiglia, soprattutto nei casi in cui si presentavano casi difficili legate al contesto familiare. Dall’analisi dei risultati è emerso che i ragazzi che avevano delle sorelle avevano più probabilità di essere felici, anche se avevano vissuto in famiglia eventi ed esperienze tristi.

    Il marito andrebbe alla migliore capacità di espressione emotiva, che sarebbe favorita proprio dalle sorelle, le quali indurrebbero i loro fratelli ad essere disposti a parlare di ciò che provano. La comunicazione e la trasmissione delle emozioni favorisce il benessere psicologico.

    In questo senso le sorelle favoriscono l’affermarsi della serenità all’interno del nucleo familiare di cui fanno parte.

    Nel caso della separazione dei genitori il trauma dell’evento sarebbe risultato più facile da superare proprio grazie alla presenza di queste figure importanti, che, a differenza dei fratelli, permettono di non far rimanere i problemi chiusi in se stessi e privi di una rielaborazione emotiva importante che può avvenire solo attraverso l’instaurarsi di un adeguato dialogo familiare.

    Immagine tratta da: timelineofblue.splinder.com

    354

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BenesserePsicologiaRicerca Medica
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI